Idee di viaggio per l’anno nuovo: visitare le tre Capitali europee della Cultura 2024

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Per il 2024 le tre Capitali europee della Cultura sono state scelte rispettivamente in Austria, Estonia e Norvegia. Si tratta di città e cittadine inserite in siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO o che conservano al loro interno numerosi monumenti di tale prestigiosa lista. Scopriamole insieme e conosciamo le loro principali attrazioni come idea viaggio per l’anno nuovo. 

Capitali europee della Cultura 2024
Credit Leonhard_Niederwimmer Pixabay

Visitare le tre Capitali europee della Cultura 2024

Come ogni anno dal 1985, anche per l’anno appena iniziato l’Europa ha le sue tre nuove Capitali della Cultura. Questo titolo viene assegnato da una giuria composta da esperti nominati dalle istituzioni e dagli organi dell’Unione. Le città partecipano mediante concorso pubblico. Di solito sono una o due città europee, a cui, ogni tre anni, viene aggiunta una terza Capitale, rappresentata da una città che non fa parte dell’UE. Questo è avvenuto prorpio per il 2024.

Le tre Capitali europee della Cultura 2024 elette sono Tartu, in Estonia, Bad Ischl, in Austria e Bodø in Norvegia, che non aderisce all’Unione Europea. L’elezione a Capitale europea della Cultura significa per le città interessate un aumento del flusso turistico e nuovi opportunità per le attività del territorio. I turisti visitano queste città, non solo per la maggiore visibilità che esse anno grazie alla loro nomina, ma anche perché per tutto l’anno, è organizzato una speciale programmazione di eventi culturali, mostre e visite guidate che attirano ancor più visitatori del normale.

tre Capitali europee della Cultura 2024
Credit Makalu Pixabay

Bad Ischl, Austria

Bad Ischl è una delle più belle località dell’Austria ed è stata scelta insieme ad altri 22 comuni rurali del territorio del Salzkammergut, dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Per tutto il 2024, Bad Ischl sarà caratterizzata da un intenso programma di eventi che iclude 150 appuntamenti che vertono sulla cultura della cittadina austriaca tra mostre, festival, mostre, esposizioni, laboratori, showroom, fiere, visite guidate ed escursioni.

I dintorni di Bad Ischl includono stupendi paesaggi naturali, laghi e montagne che hanno reso celebre il territorio del Salzkammergut. I turisti sono normalmente attratti qui dalla presenza dei suggestivi castelli, monasteri, chiese, eleganti palazzi storici. In città da non perdere la Seeauerhaus che è la storica sede del Museum der Stadt Bad Ischl e la Kaiservilla, la Villa Imperiale ancora di proprietà della famiglia Asburgo-Lorena e visitabile in parte.

Bad Ischl, Austria
Credit bogitw Pixabay

Tartu, Estonia

Tartu è una città situata a 180 chilometri dalla capitale Tallinn e rappresenta il cuore culturale e artistico dell’Estonia. In città sono infatti presenti musei di pregio con importantissime collezioni, l’Università più antica della nazione e una vivace scena artistica. Con la nomina a una delle tre Capitali europee della cultura per il 2024, Tartu, assieme a tutta regione meridionale dell’Estonia, hanno messo a punto un ricco programma di eventi tra concerti di musica classica, proiezioni di film, passando per le installazioni artistiche a cielo aperto.

Da vedere a Tartu: si inizia dalla suggestiva Piazza del Municipio su cui affaccia l’omonimo edificio di fine Settecento e la
la dimora del famoso generale Michael Andreas Barclay de Tolly, il palazzo in stile neoclassico dell’Università, risalente a un periodo fra il XVII e il XVIII secolo, i resti della Cattedrale luterana duecentesca, la Cattedrale ortodossa della Dormizione di fine Settecento. Da non perdere anche il recente Museo nazionale estone.

Tartu, Estonia
Credit Olga_Fil Pixabay

Bodø, Norvegia

Bodø è una città della Norvegia settentrionale che ricade nel Circolo Polare Artico. Per tale motivo, qui in estate il sole non tramonta mai e gli inverni sono illuminati dell’aurora boreale. Anche Bodø ha organizzato un intenso programma di eventi cultuali che si svolgeranno per tutto il 2024. Concerti, mostre, eventi di ogni tipo animeranno la vita di questa città di quasi 53 mila abitanti.

Tra le attrazioni di Bodø ricordiamo il Museo Norvegese dell’Aviazione, ospitato all’interno di una struttura che presenta la forma di motore di aeroplano, il museo Nordland in uno degli edifici più antichi del centro. la cattedrale in stile gotico, il Nordlandsbadet, il più moderno parco acquatico del paese Bodø è raggiungibile dalla capitale Oslo con un volo dalla durata di un’ora e mezzo.

Bodø, Norvegia 
Credit 12019 Pixabay

Capitali europee della Cultura 2024 immagini e foto