5 luoghi più belli di Torino da visitare con la pioggia

Feliciana De Martis
  • Autrice viaggi e discipline umanistiche

Visitare Torino con la pioggia, tutte le alternative più interessanti. Cosa fare a Torino in caso di maltempo anche se si hanno dei bambini. Le migliori attività da svolgere e luoghi da scoprire alla portata proprio di tutti. Musei, chiese e passeggiate. 

torino-pioggia-2


Posti da vedere a Torino insieme ai bambini quando piove

Torino è una città dal fascino misterioso, unica, sontuosa ed elegante e, forse non tutti lo sanno, è quella con la maggiore concentrazione di verde pubblico di tutta Europa.

A fare da sfondo alla meravigliosa Torino ci sono le Alpi che con la loro maestosità rendono la città un vero e proprio luogo delle fiabe, soprattutto in inverno quando le cime delle montagne sono ben innevate.

torino-panorama

Cosa fare però se durante il proprio soggiorno è prevista pioggia? Partire lo stesso o rimandare? Cosa vedere se si viene colti alla sprovvista da un acquazzone inaspettato?

In realtà non si tratta affatto di un problema da momento che con la pioggia Torino pare ancor più magica ed è bellissimo ammirarla. Ci sono buone notizie anche per chi proprio detesta la pioggia e vorrebbe solo aspettare che passi. Qui infatti non mancano luoghi da visitare e scoprire con calma, complice il maltempo che invita alla lentezza.

torino-piazza-san-carlo

In realtà di attività da svolgere a Torino in caso di pioggia ce ne sono davvero tantissime, alcune delle più belle ed interessanti sono: una visita ai Musei Reali (anche solo ad una sezione), al Museo Egizio, al MuFant, alle Chiese Gemelle o una passeggiata sotto i portici della città.

torino-pioggia

Musei Reali – Torino

Una delle esperienze più incredibili che si possano fare a Torino, anche approfittando di una bella giornata di pioggia, è visitare i Musei Reali, anche solo in parte perché per ammirare per bene tutto il polo non basterebbe probabilmente una giornata intera.

Dei Musei Reali di Torino fanno parte il Palazzo Reale, i Giardini Reali, la Biblioteca e l’Armeria Reale, la Galleria Sabauda, il Museo Archeologico, il pian terreno di Palazzo Chiablese e la Cappella della Sacra Sindone.

torino-musei-reali

Tutte le sezioni sono assolutamente da non perdere, in particolare però è bello, mentre fuori piove, trovare riparo all’interno della Biblioteca dove è possibile prendere visione di circa 200.000 volumi tra carte antiche, incisioni e disegni, tra cui il famoso “Autoritratto” di Leonardo da Vinci.

torino-polo-reale

Oppure l’Armeria Reale che è una tra le collezioni di armi e armature antiche più ricca a livello globale. Inaugurata su volere del Re  di Sardegna Carlo Alberto, l’Armeria Reale stupisce i suoi visitatori fin dal 1837.

torino-museo

Museo Egizio – Torino

Iconico ed imperdibile, il museo egizio più antico al mondo si trova proprio a Torino, in Via Accademia delle Scienze. Per la sua importanza e ricchezza di contenuti, il museo ha ottenuto diversi riconoscimenti, ad esempio è stato inserito dal “The Times” nella classifica dei 50 migliori musei del mondo.

torino-mueo-egizio

Il Museo Egizio raccoglie oltre 40.000 reperti che coprono il periodo dal paleolitico all’epoca copta, tra papiri, arredi, mummie, animali imbalsamati ed altro ancora, suddivisi su 5 piani espositivi di cui uno sotterraneo. Tra i più importanti ci sono indubbiamente la Mensa isiaca, la tomba intatta di Kha e Merit, il Papiro delle miniere d’oro e le statue delle dee Iside e Sekhmet e quella di Ramses II.

torino-mueo-egizio2

Passeggiata sotto i portici – Torino

Una passeggiata sotto i bellissimi portici di Torino è sempre una buona idea, ma lo è ancor di più quando piove, soprattutto se si tratta di una pioggia estiva primaverile o autunnale e dunque il clima non è troppo rigido e permette di stare all’aperto senza soffrire troppo il freddo.

Del resto, non tutti sanno che uno dei motivi principali per cui i portici vennero realizzati a partire dal medioevo sino all’ottocento era proprio per permettere alla nobiltà di passeggiare al riparo della pioggia.

Lunghi circa 18 km, i portici di Torino sono il luogo perfetto dove trascorrere diverse ore tra negozi, botteghe e bar dove fermarsi a sorseggiare qualcosa.

torino.portici-pioggia

MuFant – Torino

Anche per le famiglie con bambini piccoli la città offre delle esperienze stimolanti, perfette da svolgere se fuori piove. Tra queste c’è il MuFant, il MuseoLab della Fantastico e della Fantascienza di Torino.

Il MuFant, con i suoi oltre mille metri quadri di esposizione, offre ai visitatori, gradi e piccini, uno spaccato sugli innumerevoli volti del fantastico attraverso percorsi espositivi permanenti e mostre temporanee.

Inoltre il museo ospita anche una ricca biblioteca e diversi laboratori dove si organizzano attività ad accesso libero in grado di stimolare la curiosità e la creatività di bambini e ragazzi.

torino-mufant

Chiese Gemelle – Torino

In Piazza San Carlo, una delle più celebri ed importanti di Torino, sorgono la Chiesa di Santa Cristina e quella di San Carlo Borromeo, note anche come le Chiese Gemelle.

Capire il perché di questo nome è davvero semplice, basta ammirarle per notare quanto le due chiese in puro stile barocco siano simili tra loro. La prima ad essere stata costruita fu la Chiesa di San Carlo Borromeo, nel 1619 mentre l’altra venne costruita esattamente 20 anni più tardi.

Entrambe conservano all’interno opere importanti come la pala d’altare di scuola caravaggesca conservata nella Chiesa di San Carlo o il bellissimo altare in marmi policromi, opera del Bonsignore risalente al 1800 presente nella Chiesa di Santa Cristina.

torino-chiese-gemelle

Immagini e foto