30.000 euro per trasferirsi in questo borgo del Salento: interessante contributo a fondo perduto

Federica Massari
  • Giornalista professionista

Il comune di un borgo nel Salento paga 30.000 euro a chi decide di trasferirsi e stabilire lì la propria residenza: l’occasione da cogliere al volo.

presicce-acquarica
Presicce-Acquarica

Presicce Acquarica

Un paese dove la vita scorre lenta, perfetto per chi è stufo della fretta che regna nelle grandi città e vuole rilassarsi, decidendo di comprare casa in un posto tranquillo. Siamo nel sud del Salento a Presicce-Acquarica in provincia di Lecce: in questo borgo il comune ha deciso di combattere lo spopolamento mettendo a disposizione 150mila euro per invogliare chi volesse comprare una casa. La cifra massima per ogni acquisto di un immobile è di 30mila euro.

Le case messe a disposizione rappresentano il 30% del paese. Acquarica del Capo e Presicce in realtà erano due borghi distinti fino al 2019, anno in cui si è deciso di accorparli per dar vita a uno più grande, che ora conta 10.500 abitanti circa. Le condizioni per ricevere un massimo di 30mila euro sono l’acquisto dell’immobile e trasferire la propria residenza nel borgo di Presicce-Acquarica. Un’iniziativa nobile e intelligente quella del comune pugliese per trovare una via alternativa al problema dello spopolamento dei piccoli borghi italiani, che riguarda molte realtà su e giù per la Penisola.

Sarebbe quindi un’ottima idea trasferirsi in uno dei tanti meravigliosi borghi del Salento, che offrono ai suoi abitanti e turisti una grande varietà di svago tra mare cristallino, spiagge bellissime e paesaggi mozzafiato senza dimenticare città da scoprire e visitare come Lecce, definita la Firenze del sud Italia.

“Benvenuto a Presicce Acquarica” è il nome del bando di questa magnifica iniziativa.

Facciamo presente che il bando non è stato pubblicato ufficialmente.