Come vestirsi per fare trekking sulla neve. I consigli fondamentali degli esperti

Per affrontare al meglio le escursioni in montagna c’è bisogno di un abbigliamento adeguato che possa consentire all’appassionato, all’alpinista o allo scalatore di indossare indumenti e scarpe che meglio si addicono a un particolare tipo di ambiente.

trekking-neve
(ph credit Pixabay)

Migliore abbigliamento per le ciaspolate

Ultimamente, il trekking si sta sempre più diffondendo tra le attività invernali. Tuttavia, non tutti conoscono le attrezzature e il tipo di abbigliamento migliore per poter affrontare le escursioni e le passeggiate in montagna. Di seguito si espone un elenco di consigli riguardanti il modo migliore per potersi godere lo spettacolo della natura che la montagna offre soprattutto d’inverno, con i suoi spettacolari paesaggi innevati.

Fondamentali sono le ciaspole, chiamate anche racchette da neve, un particolare tipo di “calzature” che permettono di camminare con maggiore facilità tra i boschi e i ripidi lembi montuosi su terreni innevati. Per quanto riguarda l’abbigliamento da indossare si sconsigliano capi in cotone perché trattengono il sudore e quindi potrebbero costituire un successivo problema articolare e una spiacevole sensazione se ci si ferma al freddo. Meglio rimanere asciutti indossando capi tecnici realizzati con particolari fibre sintetiche che mantengono caldo il corpo creando una specie di involucro impermeabile all’umidità e al freddo.

Tra i capi consigliati dagli esperti ci sono: maglia termica Helly Hansen HH Lifa, completo intimo Haines e la maglia intima Gore. L’importante è cercare di vestirsi “a strati” in modo tale che il corpo può essere ben isolato ed evitare sbalzi termici. Per i pantaloni sono consigliati quelli da trekking piuttosto che quelli da sci perché permettono maggiore libertà nei movimenti. E poi, come detto, le ciaspole ai piedi per camminare comodi sulla neve senza scivolare e godersi lo splendido panorama di luoghi incantevoli.