Emergenza Coronavirus: L’OMS ha dichiarato la Pandemia a livello Mondiale


L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato la Pandemia: Ultimissime Notizie.

corona-pandemia-mondiale


L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato al Pandemia: Cosa succederà in Italia e nel resto del mondo

Siamo arrivati ad un punto cruciale, purtroppo dopo un’attenta analisi l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato la Pandemia a livello Mondiale per quanto riguarda l’emergenza Coronavirus.

Ebbe si, la decisione dell’OMS era nell’aria, forse è stata anticipata anche di qualche giorno ma è stata una scelta obbligatorio in quanto i casi di contagio fuori dalla Cina sono aumentati vertiginosamente.

I Paesi con casi di contagi da Coronavirus sono più di 100 e l’OMS per salvaguardare la “Salute di tutti” non ha potuto che dichiarare lo “Stato di Pandemia a livello Mondiale”.

Fino a qualche ora fa il numero dei contagi è salito a circa 120.000 individui e i morti sono oltre 4.400 e sembra che questi numeri tendano a salire ora dopo ora.


Leggi anche: Emergenza Coronavirus ed OMS: Ipotesi Pandemia

corona-pandemia-1

Cosa devono fare i singoli stati in una situazione di Pandemia

Con la dichiarazione dello Stato di Pandemia tutti gli Stati dovranno eseguire le direttive ed i piani stabiliti dall’OMS per impedire che il virus si diffonda maggiormente.

La maggior parte delle misure di prevenzione che saranno adottate, saranno di natura drastica come, ad esempio, lo stop alle attività produttive e i limiti alla circolazione anche via terra.

Queste misure di prevenzione quali lo stop alle attività produttive e i limiti alla circolazione anche via terra, potranno essere applicate subito in Italia dove l’emergenza Coronavirus è salita alle stelle (siamo il terzo Paese al mondo per numero di contagi dopo Cina e Corea del Sud).

La dichiarazione dello Stato di Pandemia non è semplice, è cosiderato l’ultima spiaggia ed è stato reso necessario per impedire ulteriori casi di infezioni e, fidatevi, questa è stata una decisione giusta e per molti definita a “brucia pelo”.

corona-pandemia-2

Anche i dati provenienti dall’Africa e dall’America Latina hanno dato l’input alla dichiarazione dello stato di emergenza a livello mondiale e come ha dichiarato Walter Ricciardi, consigliere per il coordinamento con le istituzioni sanitarie internazionali del ministro della Salute italiano Roberto Speranza:“Con la dichiarazione dello stato pandemico l’OMS può mandare i suoi operatori in loco, come fanno i caschi blu dell’Onu e chiedere ai singoli Paesi di adottare misure di mitigamento, come il fermo di alcune attività o dei trasporti anche via terra. Non è obbligatorio lo Stato di Pandemia ma il non rispetto delle disposizioni equivarrebbe alla mancata applicazione di norme internazionali, che implica l’applicazione di sanzioni”.

Nel frattempo sono state rimandate le partite in Europa League di Inter e Roma.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta