Emergenza Coronavirus: Quando finirà?


Epidemia di COVID-19: Quando finirà? Ipotesi!

coronavirus-fine


Emergenza Coronavirus: Parla l’Istituto Superiore della Sanità e l’OMS

Stiamo vivendo purtroppo un momento di forte criticità, il sistema sanitario sta andando il tilt e, forse, gli italiani sono arrivati alla concezione che le misure restrittive imposte dal Governo sono state adottate solo ed esclusivamente per il bene di tutti.

Almeno per il momento l’Istituto Superiore della Sanità è stato ben chiaro ed ha dichiarato:“la Pandemia non finirà presto”.

La domanda di tutti è sempre la stessa: Il 3 Aprile potremo tornare alla normalità o almeno sperare in un graduale ritorno?

corona-speranza

Il Presidente dell’Istituto Superiore della Sanità Silvio Brusaferro nell’ultima dichiarazione rilasciata al Sole 24 Ore ha letteralmente bruciato “I sogni di Gloria degli Italiani” (metaforicamente parlando) ed ha detto:“Quello che posso dire è che certamente il 3 aprile l’epidemia non si ferma. Ci vuole tempo. Speriamo che per quella data conosceremo meglio le curve della diffusione e quindi sia possibile valutare se si possano controllare. Non possiamo fare previsioni. Tutte le misure molto forti adottate finora e senza precedenti per il nostro Paese puntano a fare in modo che il picco della curva dei contagi non sia così alto ma si appiattisca in modo che i numeri di chi ha bisogno di ricoveri e ventilazione sia meno importante”.


Leggi anche: Coronavirus: Quando ci sarà il rallentamento delle misure restrittive

Anche Walter Ricciardi membro esecutivo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e consulente del Ministro della Salute Italiana si è espresso in merito alla durata della Pandemia ed ha dichiarato:“E’ bene che ci cominciamo ad abituare ad una guerra lunga, la SARS che era meno contagiosa finì verso maggio-giugno. Questa è molto più contagiosa della SARS e io ho l’impressione che, se ci va bene e lavoriamo tutti insieme, dovremo arrivare all’estate”.

Possiamo esserne certi che: Conoscere una data entro cui gestire la pazienza può servire a rendere meno angosciante l’attesa e serve ad accendere una speranza nel popolo.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta