Estate 2020: Come andremo e se andremo al mare


Coronavirus: Il Governo lavora ad una possibile apertura degli stabilimenti balneari. Ipotesi.

coronavirus-stabilimenti-balneari


Emergenza Coronavirus: Questa estate sarà possibile andare al Mare

Secondo gli esperti meteo e soprattutto secondo i modelli climatici a medio e lungo termine, la prossima estate 2020 dovrebbe essere la più calda ed afosa degli ultimi 100 anni e le temperature potrebbero raggiungere, da Nord a Sud, anche picchi di 45°.

A questo punto la domanda che tutti noi ci poniamo è spontanea.

Potremo andare al mare in estate?

Negli ultimi giorni si sta parlando di un cosiddetto turismo di prossimità che, in modo molto semplice, dovrebbe favorire le gite fuori porta e i borghi rispetto alle aree più affollate quali potrebbero essere le spiagge.


Leggi anche: Previsioni Meteo Estate 2020

Il sottosegretario del Mibact con la delega al Turismo, Lorenza Bonaccorsi in un’intervista ha dichiarato che non è consigliabile prenotare le proprie vacanze estive ma, allo stesso tempo, si sta lavorando dal punto di vista degli atti amministrativi necessari per gli stabilimenti balneari, immaginando una serie di normative prese con il comitato tecnico scientifico, che contemplano l’ipotesi di un distanziamento.

coronavirus-lidi

Apriranno gli stabilimenti balneari?

Se la curva dei contagi sarà alquanto soddisfacente, è ipotizzabile un’apertura di stabilimenti balneari ma con regole rigidissime.

E’ stato pensato di predisporre gli ombrelloni ad almeno tre metri distanza l’uno dall’altro e di predisporre barriere protettive trasparenti in plexiglass ovvero come quelle che già sono state progettate per i supermercati o le tabaccherie.

E’ anche ipotizzabile, o meglio sicuramente, saranno previsti numerose prescrizioni che gli operatori turistici dovranno affrontare per quanto riguarda il problema dell’igiene.

coronavirus-plexiglass

Sarà sicuramente previsto:

  • Accesso scaglionato alle spiagge
  • Scaglionare gli accessi in relazione alle fasce d’età con ovvia prenotazione obbligatoria
  • Installazione di dispensare d’igienizzante nei bagni, al bar, negli ex spazi comuni, docce e spogliatoi
  • Utilizzo delle mascherine all’aria aperta

A proporre l’installazione delle pareti protettive trasparenti in plexiglass è stata una società di Modena, la “Nuova Neon 2” e i box sono quadrati, di 4,5 metri per lato con un “accesso” da un metro e mezzo di ampiezza.

Non sono stati resi noti i prezzi di questi “pannelli protettivi” che garantiranno di certo un distanziamento sociale adeguato, ma si vocifera che alcune delle località balneari più importanti d’Italia già stanno provvedendo a prendere queste misure cautelative.

Facciamo presente che, al momento, queste sono ancora delle ipotesi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta