Grazie a questo progetto della Regione Lazio è possibile avere soggiorni gratis e sconti sulle visite guidate

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Si chiama “Più notti, più sogni + Experience” ed è il progetto della Regione Lazio per incentivare i turisti italiani e stranieri a soggiornare più a lungo sul territorio con pernottamenti gratuiti. Ecco tutte le informazioni.

Turismo Lazio Più Notti, Più Sogni
(ph credit Pixabay)

Turismo Lazio 2022: Più Notti, Più Sogni + Experience

Con il progetto “Più notti, più sogni + Experience“, la Regione Lazio regala a tutti i turisti italiani e stranieri e ai residenti del Lazio fino a due notti di soggiorno in più gratis. Ecco come funziona: se nella stessa struttura ricettiva vengono prenotati 2 o 3 pernottamenti si riceverà un pernottamento in più gratuito, mentre se ne vengono prenotati 5 si otterranno due pernottamenti in più gratuiti.  Ma non solo, perché vengono proposte offerte e agevolazioni per vivere un’esperienza di soggiorno personalizzata, attraverso le Experience, cioè attività e servizi turistici, i cui costi sono finanziati in modo rilevante dalla Regione Lazio, generando uno sconto significativo ai viaggiatori. L’iniziativa è rivolta a tutti i turisti italiani e stranieri, nonché residenti del Lazio, che sceglieranno di visitare la Regione Lazio entro il 15 marzo 2023.

“La risposta positiva dei turisti rispetto all’iniziativa che ho voluto promuovere «Più notti, più sogni. + Experience» ci ha spinti a prorogare la misura fino al 15 marzo 2023 così da favorire gli arrivi e la permanenza dei viaggiatori nell’imminente periodo natalizio e invernale, stimolando la destagionalizzazione dei flussi” – ha dichiarato Valentina Corrado, Assessore al Turismo ed Enti Locali della Regione Lazio. Il comparto turistico sta registrando una notevole ripresa e gli esercizi ricettivi di Roma Capitale hanno registrato oltre 27 milioni di presenze nel periodo gennaio-ottobre 2022. Per prenotare è necessario contattare le strutture ricettive e gli operatori elencati sul sito visitlazio.com.