I “viaggi legati al macabro” stanno conquistando il mondo: “Dark Tourism” come nuova tendenza

Come il “lato oscuro” della forza nella saga di “Guerre Stellari”, esiste anche un “Dark Tourism”, il cosiddetto turismo oscuro, fatto di segreti, misteri e luoghi bui e tempestosi. Andiamo alla scoperta delle città mistiche, esoteriche, caratterizzate da un lato tanto oscuro quanto affascinante per tanti viaggiatori.

Chernobyl-pripyat
Chernobyl (ph credit Pixabay)

“Dark Tourism”: cos’è e principali “città del macabro”

E’ una tendenza, quella del turismo oscuro, che si sta sempre più diffondendo tra i viaggiatori, soprattutto quelli affascinati dalla visita di un luogo dove è avvenuta una storia triste, raccapricciante e piena di mistero, o di luoghi dove si sono consumati atroci delitti, disastri nucleari, traffici di droga, assassini, omicidi e altro ancora. Civitatis, azienda leader nella vendita di visite guidate, escursioni e tour gratuiti in lingua spagnola ha selezioni le migliori mete per il “Dark Tourism”. Scopriamo quali sono:

  • Tour della mafia a Palermo per i cultori del turismo noir, il capoluogo siciliano ha ospitato sette medievali e dove si sono verificati misteriosi delitti.
  • Le catacombe di Parigi, che offrono un’idea macabra con le gallerie di ossari e altri luoghi tenebrosi.
  • Tour di Pablo Escobar, dedicato al noto narcotrafficante colombiano che ha avuto l’estro di influenzare la vita di milioni di persone.
  • Visita al museo della mafia a Las Vegas per rivivere la criminalità ai tempi di Al Capone, vedere il vero muro dove furono uccisi i membri del clan Moran su ordine del mafioso italo-statunitense.
  • Percorso di Jack lo squartatore un viaggio incredibile che porta alla scoperta di ogni angolo di Whitechapel, il noto quartiere dove agiva il più grande killer della storia.
  • Tour della Yakuza a Osaka, il nome della temibile mafia giapponese che ha fatto tremare tutto l’Oriente.
  • Escursione a Chernobyl e Pripyat per visitare i luoghi del più famoso disastro nucleare della storia moderna, luogo di grande suggestione di una tragedia immane.