In primavera 2023 saranno attivi nuovi bus panoramici per scoprire le meraviglie di Lerici, Portovenere e il Golfo dei Poeti

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Una novità a servizio dei turisti è stata annunciata dall’Amministrazione comunale di La Spezia in questi giorni: i nuovi bus panoramici che consentiranno tour in tutto il Golfo dei Poeti.

portovenere-liguria
(ph credit Pixabay)

IOBUS: informazioni

Non solo Cinque Terre. Sono molte altre le perle che hanno dato fama e lustro al Golfo dei Poeti di La Spezia, come Portovenere e Lerici. Grazie a IOBUS, a partire dalla prossima primavera, turisti e visitatori avranno una possibilità in più per ammirare i paesaggi da cartolina di questi famosi borghi liguri sul mare. In questi giorni, infatti, le Amministrazioni comunali di La Spezia, Lerici e Portovenere hanno presentato il nuovo progetto turistico che prevede l’entrata in servizio dalla primavera 2023 dei tour panoramici a bordo di bus turistici scoperti che condurranno a conoscere la storia, i paesaggi e i luoghi più affascinanti e iconici del Golfo dei Poeti. Saranno due i bus attivi, con capienza di 35 posti ciascuno ed effettueranno corse dalle 9.30 alle 17.

“Inauguriamo un nuovo servizio per i turisti e per i cittadini al pari delle più grandi città italiane, dichiara soddisfatto il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini. Il tour abbraccerà anche i Comuni vicini, Lerici e Portovenere, per offrire un’esperienza turistica ancora più completa con partenza dalla nostra Città. La Spezia non è più a traino dal punto di vista turistico ma è il vero motore turistico del levante ligure, come confermano tutti i dati che ci stanno giungendo in queste settimane”. “Un altro tassello importante nel percorso di città sempre più turistica – aggiunge l’Assessore al Turismo Mariagrazia Frijia – dopo i trenini avremo anche i bus scoperti. Un servizio a disposizione dei singoli turisti e di gruppi organizzati che consentirà di visitare la Città comodamente seduti, con l’ausilio di audioguide disponibili in sette lingue”.

Potrebbe interessarti Portovenere vacanze consigli