In Veneto è nato un nuovo ed interessante progetto che promuove e valorizza il patrimonio delle “vie dell’acqua”

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

In Veneto è nato un nuovo progetto e il suo nome è Slow Flow Veneto Waterways Experience per promuovere e valorizzare il patrimonio delle vie d’acqua navigabili con tour turistici slow.

veneto-battello
(ph credit Pixabay)

Slow Flow Veneto Waterways Experience: cos’è ed itinerari

Slow Flow Veneto Waterways Experience comprende una serie di proposte di navigazione lungo fiumi e le lagune del Veneto, di mezza giornata, una giornata intera o di più giorni, escursioni a piedi, in bicicletta e con formula bike&boat, a cui si aggiungono le visite guidate alla scoperta dei tesori culturali, delle delizie enogastronomiche e degli aspetti naturalistici del territorio. Gli itinerari proposti, sono basati sul “turismo esperienziale e slow”, sono diversi. Ad esempio, quello di navigazione fluviale che collega tra loro le antiche vie navigabili da Mantova al Delta del Po e fino alla laguna di Venezia, a Caorle e al Trevigiano, nella parte navigabile del fiume Sile. Ma le vie navigabili riguardano anche canali e conche che si estendono sul territorio veneto, collegandosi anche a proposte turistiche di cicloturismo e di turismo culturale con le visite alle Ville Venete e ad antichi borghi.

Altri itinerari navigabili comprendono ad esempio il Tartaro-Canalbianco nel Polesine, il Canale Bisato, il Canale Bacchiglione, il Canale Battaglia, il Canale Bretella, il Canale Pontelongo, il Canale Piovego, il Naviglio del Brenta, la Laguna veneziana e le sue isole, la laguna di Caorle a nord e quella di Chioggia a sud, il Fiume Sile, il Fiume Lemene. Le escursioni in questi territori d’acqua si svolgono a bordo di imbarcazioni (con capitano o in autonomia, con o senza esperienza di pesca), pagaiando in kayak e canoa oppure pedalando lungo le ciclovie che costeggiano gli alvei dei fiumi, si inoltrano nel Delta del Po e in oasi naturali, percorrono il litorale adriatico e attraversano caratteristiche isole lagunari. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale slow-flow.it