Rimborso ritardo Trenitalia


Trenitalia come ottenere un rimborso per ritardo, quando è possibile ottenerlo e quali sono i diritti del viaggiatore.

trenitalia-rimborso1


Come ottenere un rimborso per ritardo Trenitalia informazioni e normativa

Trenitalia ha fissato 2 tipi di indennità in funzione del ritardo e questo vale per tutti i treni:

  • Per le Frecce di Trenitalia (Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca) è previsto un rimborso del 25% del prezzo del biglietto nel caso in cui il treno abbia accumulato un ritardo pari o superiore a 30 minuti e fino a un massimo di 119 minuti.
  • Per le Frecce e tutti gli altri treni è previsto un rimborso del 25% del prezzo del biglietto per un ritardo compreso tra 60 e 119 minuti  mentre se il ritardo è pari o superiore a 120 minuti si ha diritto al rimborso del 50% del biglietto.

Facciamo presente che Trenitalia, a seguito delle segnalazioni dell’Autorità Garante della concorrenza e del mercato, si impegna:

  • Rendere disponibile il rimborso dopo appena 3 giorni dal viaggio.
  • Comunicazione a bordo del ritardo del treno e del diritto al bonus.
  • I biglietti misti saranno considerati come unici ed avranno il diritto di rimborso sulla somma totale dei biglietti (quando qualcuno oltre ad una freccia deve prendere anche un regionale).

trenitalia-rimborso-regionale

Quando non è possibile chiedere il rimborso per ritardo Trenitalia

A riguardo Trenitalia è stato molto chiaro e i casi in cui non è possibile chiedere il rimborso sono:

  • Quando sono stati programmati lavori straordinari e scioperi di cui è stata data la comunicazione.
  • Quando al momento dell’acquisto del biglietto il treno porta già ritardo.
  • Quando si sono verificati eventi catastrofici naturali o eventi di natura imprevedibile (es. suicidio sui binari).
  • Quando il biglietto acquistato ha un importo inferiore o uguale a €4.
  • Quando i biglietti sono completamente gratuiti.

trenitalia-indennizzo

Come ottenere il rimborso da Trenitalia

Rispetto a qualche anno fa la procedura di rimborso è stata fortunatamente semplificata per quanto riguarda le Frecce infatti può essere richiesta dopo soli 3 giorni dal ritardo e i canali per richiedere la procedura sono:

  • www.trenitalia.com
  • agenzie di viaggio
  • centro assistenza clienti
  • call center Trenitalia
  • reclami-e-suggerimenti.trenitalia.com

Per ottenere il rimborso o l’indennizzo è obbligatorio indicare il PNR (dati codice di prenotazione).

Il diritto al rimborso decade dopo 12 mesi, l’indennizzo non è previsto in denaro ma in bonus per l’acquisto di un altro biglietto e per gli acquisti online è previsto un bonus elettronico previa registrazione al sito www.trenitalia.com.

trenitalia-treno-city

Trenitalia tempi pe il rimborso

Dopo 24 ore dal viaggio si può sapere se si ha diritto al rimborso in caso di ritardo o di aria condizionata non funzionante.

Trenitalia rimborso per aria condizionata non funzionante

Trenitalia, nelle condizioni generali di trasporto e nella carta servizi, ha indicato come disagio e, di conseguenza, come oggetto di rimborso o indennizzo il mancato funzionamento dell’aria condizionata.

Tale rimborso può essere applicato solo sulle Frecce, Eurostar e Intercity e l’indennizzo corrisposto è pari al 25% del prezzo del biglietto.

trenitalia-interno

Trenitalia rimborso per ritardi causati da neve

Per le situazioni meteorologiche critiche Trenitalia ha emesso una nuova procedura di rimborso dei biglietti che consente di ottenere il rimborso totale del biglietto per chi non l’ha utilizzato ed indennizzi per chi ha subito i ritardi.

Rimborso per biglietti non utilizzabili, treno cancellato o sciopero

Nell’ipotesi in cui un viaggiatore ha la necessità di recuperare i soldi spesi per il proprio biglietto inutilizzabile, Trenitalia rimborsa il biglietto trattenendosi il 20% dell’importo pagato (i biglietti economy e super economy non sono rimborsabili).

Nel caso di treno cancellato o in caso di sciopero può essere richiesta la procedura di rimborso integrale del biglietto.

trenitalia-stazione

Trenitalia rimborso per treni regionali

La procedura di rimborso dei treni regionali è molto più scomoda in quanto bisogna obbligatoriamente compilare il modulo di richiesta rimborso o indennizzo dal spedire alla Direzione Regionale territoriale della stazione di partenza entro 30 giorni dalla data del viaggio.

Perchè tutta la procedura si valida bisogna allegare al modulo il biglietto vidimato alla partenza e all’arrivo dopodichè Trenitalia vi invierà per posta un biglietto chilometrico o un modulo per il ritiro dei soldi in biglietteria.

 


Vuoi ancora più Volo Scontato?

Accedi gratuitamente alle migliori offerte dei principali Tour Operator. Viaggi, vacanze e weekend a prezzi unici e competitivi.

Commenti (2): Vedi tutto

  • anit - - Rispondi

    se si parla di alta velocità significa che bisognerebbe arrivare in perfetto orario,pertanto per ogni minuto di ritardo il rimborso dovrebbe essere di 20 euro altrimenti è preferibile pagare 50 euro per un viaggio fino a Milano e viaggiare con l’autobus e fregarsene dell’alta velocità

  • alfredo - - Rispondi

    Stamane ho preso il treno da bologna a roma delle 2 e 17 dove ho avuto il posto 72 nella carrozza 8 e dove non ho avuto il servizio riscaldamento con notevole sofferenza. Cosa prevede il regolamento in questo caso?

Lascia una risposta