Sarà inaugurato nel 2023 il GEM, il più fantastico dei musei egizi mai esistiti finora

Rivoluzione sul fronte dell’egittologia quando il prossimo anno verrà inaugurato il GEM, un complesso storico-culturale che racconterà la gloriosa storia egiziana come non l’avete mai vista. Un viaggio indietro nel tempo di migliaia di anni per rivivere le emozioni di un’epoca mai tramontata.


Tutankhamon-tomba
Tutankhamon (ph credit facebook Tutankhamon Viaggio attraverso l’eternità)

Grande Museo Egizio (GEM): informazioni

Il Grande Museo Egizio (GEM) rappresenta l’assoluta novità del 2023 nel panorama dell’egittologia. Sono tanti gli amanti e appassionati della cultura egizia. La nazione nordafricana, ogni anno, conta milioni di turisti che si recano presso i siti archeologici egiziani per visitare le piramidi e altre magnifiche attrazioni che appartengono ad una storia plurimillenaria. Il progetto del GEM è strettamente legato a una nuova attenzione mediatica sull’Antico Egitto che ha coinvolto anche il governo egiziano.

Il museo, la cui costruzione è iniziata nel 2002, è situato in Piazza Tahrir al centro del Cairo e diventerà una tappa fondamentale delle Crociere sul Nilo. Un’edificazione risultata necessaria per poter accogliere i numerosi tesori dell’poca egiziana, risalente a oltre tremila anni fa. Il GEM è situato proprio alle spalle delle Piramidi di Giza, in profondità, per non deturpare lo skyline di queste magnifiche e mastodontiche costruzioni che sono visibili anche da lontano. L’edificio, inoltre, dispone di un auditorium da circa mille posti dove i visitatori possono comodamente sedersi per vedere filmati in 3D che ripropongono le ambientazioni dell’Antico Egitto. Al suo interno saranno esposti quasi 130.000 pezzi provenienti da diversi musei tra cui le mummie reali e il tesoro scoperto nelle tombe reali di Tanis. Insomma un vero gioiello nel cuore della capitale egiziana da non perdere durante un viaggio ne “La Terra dei Faraoni”.