Vacanza studio inps (ex inpdap) 2016

Vacanze studio INPS ex INPDAP 2016 – guida, informazioni e consigli utili

inps

Ogni anno l’Inpdap (oggi è l’INPS), propone ai ragazzi, aventi determinati requisiti, numerosi soggiorni estivi di vacanza e studio, della durata di quindici giorni, in Italia e all’estero.

Si tratta di una interessante opportunità in cui ai momenti di studio si alternano varie attività culturali e gite, ma soprattutto, tranne per gli alunni della scuola primaria, si ha la possibilità di studiare sul posto la lingua straniera.

Ai ragazzi disabili viene offerta l’assistenza continua di personale qualificato. Le vacanze studio all’estero INPS si tengono in vari paesi europei e consentono il perfezionamento della lingua inglese, francese, tedesca e spagnola.


Leggi anche: Vacanze Studio Inps 2017

E’ bene sapere che non è l’Inps a gestire direttamente le vacanze, ma operatori turistici specializzati.


Come partecipare alle Vacanze Inps

I posti di soggiorno sono assegnati attraverso un concorso, che l’istituto bandisce agli inizi dell’anno.

Le famiglie dei vincitori versano una quota di partecipazione che varia con il valore dell’indicatore Isee.

Passo passo per partecipare all’iniziativa:

1. Scaricare il modulo di domanda online o ritirarlo presso gli Uffici provinciali dell´Inps (i moduli di domanda sono due: uno per i soggiorni in Italia e uno per quelli all´estero);

2. A compilare la domanda dev’essere per i figli, il genitore iscritto, dipendente o pensionato dell´Inps; per gli orfani, il tutore o il genitore superstite;

3. Il modulo, riempito e firmato, insieme alla documentazione specificata nel bando di concorso, può essere presentato o spedito per posta o per fax, insieme con la copia fotostatica del documento di riconoscimento, all´Ufficio Inps della provincia in cui risiede il minore;

4. Sarà il concorrente a scegliere di consegnare o meno il certificato Isee. In assenza di tale attestazione sarà applicato il contributo relativo alla classe di reddito più alta considerata;

5. Per la presentazione delle domande, occorre rispettare la scadenza stabilita nel bando.

Chi può partecipare alle Vacanze Inps

bandiere

Le vacanze studio sono aperte ai ragazzi dai 7 ai 18 anni, figli e orfani di iscritti e pensionati dell’Inps, di dipendenti dell’istituto e di lavoratori e pensionati pubblici iscritti al Fondo credito.

I concorrenti devono appartenere alle fasce di età specificate sul bando. L’Inps, per motivi legislativi e organizzativi, non gestisce direttamente le vacanze studio, ma le affida, attraverso una gara d’appalto a livello europeo, a soggetti del settore turistico specializzati e autorizzati ai sensi delle normative vigenti.

Il tour operator fornisce tutte le informazioni utili all’organizzazione della vacanza. In particolare, comunica per posta alle famiglie dei ragazzi:

* giorno, ora e luogo dell’appuntamento per la partenza
* modalità del viaggio, di andata e ritorno
* condizioni di trasferimento
* forme assicurative.

libro

Bando e graduatorie: come e quando si conosce la destinazione

Una volta approvata, la graduatoria è disponibile online e presso le Sedi provinciali.

Tutti i partecipanti ricevono per lettera l´esito del concorso e, in caso di esito positivo, le informazioni relative alla vacanza studio per accettare e partire.

Si può rinunciare al viaggio e richiedere l´eventuale rimborso, rispettando le indicazioni fornite sul bando. Prima di partire, gli operatori che gestiscono le vacanze forniscono ai vincitori tutte le indicazioni necessarie a organizzare il viaggio e il soggiorno.

Link Utili Viaggi Estero dal sito ufficiale:

Valore Vacanza Inps

  • Graduatorie

    • Guida alla consultazione
  • La vacanza

    • Date di partenza
    • Cosa comprende
    • Chi la organizza
    • Regole di comportamento
    • Consigli e FAQ
    • Contributo alle spese, rinuncia e rimborso
  • Alla partenza

    • Documenti necessari
    • In aeroporto
  • Garanzie

    • Assistenza sanitaria
    • Assicurazione

Dove si soggiorna all’estero e organizzazione delle classi

vacanze studio inpdap

All’estero i ragazzi sono ospiti di college situati in Austria, Francia, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Spagna e Malta, dove entrano in contatto con i coetanei provenienti da tutta Europa e dove si studia francese, inglese, spagnolo o tedesco, anche se la lingua appresa a scuola è diversa.

Un test iniziale permette di verificare il livello di preparazione dei ragazzi e di dividerli in classi di non più di 15 persone. Seguono le lezioni in aula, tenute da insegnanti madrelingua.

Alla fine del corso ciascun partecipante riceve un attestato di frequenza.

Il dopo vacanza-studio

A conclusione della vacanza si può compilare un questionario di gradimento. I risultati vengono pubblicati e utilizzati per migliorare le successive stagioni.

È utile sapere

Per conoscere tutti i dettagli sul concorso occorre leggere con attenzione il testo del bando. Intanto, vale la pena ricordare che:

* si può presentare una sola domanda, per un solo tipo di vacanza, e su quella indicare la scelta ( per la destinazione marina o montana (nel caso dei soggiorni climatici in Italia) o per il turno di partenza e due lingue straniere (nel caso di vacanza studio all´estero);

* i ragazzi che partecipano alle vacanze studio all´estero non devono aver compiuto i 18 anni di età;

* per i soggiorni in Italia vengono predisposte tre graduatorie, una per il mare, una per la montagna e una per i soggiorni studio, mentre l´ammissione alle vacanze studio all´estero è effettuata sulla base di graduatorie nazionali suddivise per lingue straniere e fasce di età;

* il posto in graduatoria è tanto più alto quanto maggiore è l´età del concorrente, ma hanno la precedenza i disabili, gli orfani, i minori appartenenti a nucleo familiare con genitore o fratello affetto da invalidità superiore al 70% o appartenenti a famiglia con almeno 4 figli a carico. Per le vacanze studio all’estero si tiene conto anche dell´aver fatto o meno la stessa esperienza negli anni precedenti;

* per i soggiorni inItalia per i quali è previsto un trasferimento aereo, occorre un documento d´identità da mostrare alla partenza;

* per partire per una vacanza all´estero occorre il passaporto o la carta d´identità valida per l´espatrio per chi ha compiuto 15 anni, altrimenti il passaporto o il lasciapassare rilasciato dalla questura;

* gli operatori turistici che si occupano delle vacanze studio sono selezionati attraverso una gara pubblica e sono sottoposti al controllo di qualità da parte di un funzionario dell’istituto durante il soggiorno;

* il viaggio e il soggiorno sono coperti da un´assicurazione contro incidenti, furti e smarrimenti.

VACANZE STUDIO INPDAP 2017.