Ha riaperto al pubblico la villa romana più importante del Sud del Mediterraneo: incredibile meraviglia

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Dopo anni di abbandono e degrado e grazie a un incredibile restauro, apre al pubblico una delle ville romane più importanti del Sud del Mediterraneo, quella di Realmonte, nell’Agrigentino.

villa-romana-di-realmonte

Villa Romana di Punta Grande (Realmonte): informazioni

Ricca di affascinanti mosaici e immersa nel magnifico paesaggio della Scala dei Turchi, la Villa Romana di Realmonte è pronta ad aprire le sue porte e mostrarsi in tutta la sua bellezza. La villa marittima di Publius Annius si trova sulla spiaggia di Punta Grande e rimanda a un contesto di epoca romana florido e sfarzoso. Publius Annius era infatti esponente di una dinastia imprenditoriale di concessionari delle miniere di zolfo che probabilmente edificò la villa come residenza estiva di villeggiatura. L’edificio infatti gode di un meraviglioso panorama sul mare e fu costruito nella prima metà del II secolo d.C. quando il paesaggio circostante era ancora più bucolico di quello odierno.

Scoperta casualmente agli inizi del XX secolo, la villa romana di Realmonte ha dovuto aspettare molti decenni per mostrarsi al pubblico in tutta la sua ricchezza e bellezza. Le visite sono guidate dagli archeologi di CoopCulture che vi porteranno alla scoperta della sua la struttura articolata attorno all’impluvium, posto nel cortile centrale adornato da colonne e cuore della parte residenziale della villa. Alcuni ambienti conservano i pavimenti con marmi intarsiati, altri mostrano invece splendidi mosaici dai vivaci colori, raffiguranti scene e divinità marine. All’interno della villa marittima si trovano anche terrazze sul mare e i resti del duplice complesso termale, con ampie piscine e spogliatoi adornati da mosaici policromi, il che testimonia l’elevato status economico dei suoi proprietari.