Indice di criminalità in Italia: ecco quali sono le città più sicure del “Belpaese”

Federica Massari
  • Giornalista professionista

La speciale classifica del 2022 con le città più sicure e quelle più pericolose d’Italia: difficile indovinare chi detiene il primato tra le province analizzate.

italia-citta-sicure

Città più sicure d’Italia: la classifica

Il Sole 24 Ore ha da poco stilato una classifica delle città più pericolose d’Italia basandosi sui dati delle denunce presentate alle forze dell’ordine l’anno scorso e, soprattutto, basandosi sui dati di 107 città da Nord a Sud della Penisola. In basso all’elenco si trovano invece le province più sicure. All’ultimo posto troviamo Oristano con 2.429 denunce pervenute a polizia e carabinieri nel 2021 quindi 1.556,3 denunce ogni 100mila abitanti. Facendo una proporzione tra il numero di cittadini e i reati il numero risulta essere il più esiguo di tutto il Paese.

Maglia nera invece per Milano che svetta in testa alla classifica delle città più pericolose d’Italia con ben 193.749 denunce ovvero 5.985 ogni 100mila abitanti. Tuttavia lo stesso capoluogo lombardo ha subìto come tutte le grandi città una diminuzione dei reati, complici anche le restrizioni dovute alla pandemia nei primi mesi dell’anno scorso. Mentre nelle province di Rieti, Piacenza e Isernia c’è stato un aumento dei reati in confronto al 2019: Rieti +5,9%, Piacenza +11,7% e  Isernia +8,8%.

Potrebbe interessarti Le 10 case più pericolose del mondo

Pordenone è al secondo posto per essere la città meno pericolosa: 6.611 denunce, 2.131,5 per 100mila abitanti. Medaglia di bronzo per L’Aquila, dove le forze dell’ordine hanno ricevuto 6.176 denunce per reati ovvero 2.141,2 per 100mila abitanti. Oltre alla classifica complessiva ci sono anche quelle nel dettaglio, tra cui le città in cui ci sono più furti, violenze, sessuali, infanticidi, omicidi, rapine, estorsioni, usura, associazione per delinquere e di stampo mafioso e riciclaggio di denaro.