Nasce l’Alta via dell’Alpone-Natura: straordinario itinerario fra fossili, vulcani e paesaggi incantati

Escursioni a piedi e in bicicletta. Un connubio perfetto che si sta sempre più diffondendo tra gli amanti del genere e per coloro che adorano fare trekking in modo alternativo. Per il nuovo anno è in arrivo la cosiddetta “Alta via dell’Alpone – Natura”: ben 59 km di percorrenza a piedi o in bicicletta da effettuare lungo un sentiero naturale spettacolare tra fossili e vulcani. Un’esperienza tutta da vivere.

Alta-via-dellAlpone-Natura
Alta via dell’Alpone-Natura (ph credit baldolessinia.it)

Alta via dell’Alpone-Natura: percorso di 59 km nella parte orientale di Verona

Questo percorso pedociclabile si snoda per ben 59 chilometri nella parte orientale di Verona, attraversando altre splendide località del Veneto, compresa la “Vecia via”, tra vulcani, fossili e altre meraviglie della natura fino a giungere al Bolca. Si tratta di un progetto realizzato dal GAL (Gruppo di Azione Locale) Baldo-Lessina con la collaborazione di 5 Comuni: San Giovanni Ilarione, Vestenanova, Montecchia di Crosara, Roncà e Monteforte d’Alpone. Grazie al finanziamento proveniente dal Piano di Sviluppo rurale della Regione Veneto 2014-2020 è stato possibile realizzare questi 59 km proponendo un percorso immerso tra scenari di una natura selvaggia ed incontaminata da poter affrontare a piedi e in bici.

Il progetto, dopo essere stato presentato nelle varie commissioni istituzionali e a seguito dell’iter burocratico che lo ha accompagnato, è diventato realtà e oggi Alta via dell’Alpone-Natura è una delle principali attrazioni per il trekking nella Regione Veneto. Grazie a questo progetto verrà inaugurata anche l’altra grande opera della Vecia Via della Lana, realizzando in questo modo un percorso completo della pedociclabilità dell’Est veronese. Un’immagine di marketing territoriale per consolidare e promuovere lo sviluppo dell’intera Regione Veneto.