Tornano le aperture straordinarie per scoprire le meraviglie delle Chiese dei Palazzi dei Rolli a Genova

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Tornano le aperture straordinarie delle Chiese dei Palazzi dei Rolli di Genova, inserite nella seconda edizione del celebre libro Palazzi di Genova, ideato dal pittore fiammingo Pieter Paul Rubens.

Chiese dei Rolli Genova
Basilica dell’Annunziata Genova (ph credit Genova Cultura)

Chiese dei Palazzi dei Rolli: visite 2023

Lo straordinario patrimonio culturale di Genova non si trova solo nei palazzi e nelle ville ma anche nelle chiese dove per secoli le famiglie nobiliari genovesi hanno commissionato opere d’arte straordinarie. Ed è il caso delle quattro chiese rubensiane che aprono straordinariamente con visite gratuite dal 5 all’8 gennaio 2023. Si va dall’ambizioso progetto di Galeazzo Alessi nella Basilica dell’Assunta di Carignano, l’unico edificio di culto rinascimentale della città, impreziosita dai marmi barocchi di Pierre Puget e dalle tele di Carlo Maratta e Domenico Piola fino all’Annunziata, chiesa-museo dove proprio Rubens è presente con ben due dipinti di eccezionale valore.

Durante quest’edizione di Chiese dei Palazzi dei Rolli saranno inoltre aperte: la chiesa di Santa Maria della Cella a Sampierdarena, edificata nel punto in cui la tradizione attribuisce lo sbarco San Pietro per iniziare la sua opera di evangelizzazione; salendo in collina, la chiesa di San Rocco con i pregevoli stucchi di Marcello Sparzo, il vicino Santuario di San Francesco da Paola con le opere di Luca Cambiaso, il Convento di Sant’Anna che conserva opere preziose di Gherardo Delle Notti, Francesco Maria Schiaffino e Domenico Fiasella. Tutte le chiese visitabili, con date e orari sono consultabili al link chiesedeirolli.happyticket.it. Le visite sono gratuite, prenotazione obbligatoria.