Turismo religioso in Lombardia: 15 itinerari sulle orme dei pellegrini tra eremi e abbazie

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Nei giorni scorsi è stato siglato un protocollo tra ACI – Automobile Club d’Italia e Opera Romana Pellegrinaggi per lavorare in sinergia affinché il turismo religioso abbia pari dignità di quello tradizionale.

itinerari religiosi in lombardia
Chiesa di Santa Maria delle Grazie (photo credit northlakecomo.net)

15 itinerari religiosi in Lombardia: quali sono i migliori

In Lombardia sono presenti oltre 15 itinerari religiosi che toccano decine sono i luoghi di culto e devozione, tra paesaggi da sogno e siti UNESCO, tra prodotti enogastronomici realizzati secondo antiche ricette dai monaci e strutture storiche in cui dormire. Eccone alcuni. La via Regina è la terza via storica lombarda dei “Cammini della Regina” che collegano da Nord a Sud la Svizzera e il nord dell’Europa con Como. A sud di Milano, appena fuori città, sorgono ben sette luoghi di fede e di preghiera uniti dalla Strada delle Abbazie che collega le comunità monastiche che hanno avuto un ruolo determinante nello sviluppo agricolo e culturale della campagna milanese. La Strada cluniacense della Franciacorta è un itinerario tra i vigneti e luoghi e borghi ricchi di arte e di storia, da Brescia al lago d’Iseo. A Cantù, il Cammino di San Pietro porta alla scoperta delle tracce del passato in un territorio urbanizzato tra santuari, chiese legate agli antichi cammini, ville patrizie sette-ottocentesche.

Il Cammino dei Monaci porta dal centro di Milano fino alla via Francigena attraversando il Po, in un cammino lungo 65 km in un’area sia agricola e sia urbana in cui si incontrano affreschi medievali, opere di architettura monastica e contadina. Per percorrere un antico tracciato romano-longobardo, ricco di testimonianze storiche e religiose, c’è la via Francisca del Lucomagno che attraversa la Svizzera da nord a sud, valicando anche il passo del Lucomagno, per entrare in Lombardia e raggiungere Pavia. La via Matildica del Volto Santo è un cammino che tocca paesaggi naturali e beni storici attraverso tre regioni e congiunge Mantova, Reggio Emilia e Lucca passando per il cuore della Pianura Padana e il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano. Santa Giulia è un cammino poco conosciuto ma vario e ricco di numerosi punti di interesse naturalistici e culturali. Nasce in territorio toscano e, attraversando un tratto di Emilia Romagna, raggiunge la Lombardia fino a Brescia.