Viaggio attraverso 24 borghi della Liguria con l’app “E-borgo” sviluppata da sei giovanissimi

Federica Massari
  • Giornalista professionista

Sei ragazzi di Imperia e dintorni hanno ideato e messo a punto un’app chiamata “E-borgo” per visitare virtualmente le bellezze artistiche e culturali della Liguria.

Liguria
Liguria

E-borgo, l’app che ti porta alla scoperta dei borghi liguri e non solo

L’app “E-borgo” nasce tra i banchi di una scuola di Imperia dove sei ragazzi, Gabriele Alessandria e Mattia Coriale di Sanremo, Luca Miano di Taggia, Jacopo Molteni di Imperia, Tommaso Rossetto e Lorenzo Tripodi di Vallecrosia, hanno ideato e messo a punto questo sistema virtuale utile per visitare 24 borghi della Liguria. Come spiega Gabriele: “Crediamo, che sia fondamentale divulgare il patrimonio culturale per far scoprire tradizioni che altrimenti rischiano di andare perdute. Glutenti saranno  trasportati virtualmente nel borgo che voglio scoprire e all’interno troveranno tutti i contenuti necessari sulla località”.

Ci sarà quindi un codice QR che andrà scansionato per sbloccare i vari contenuti di una determinata attrazione turistica che si ha voglia di visitare. “E-borgo” è un’app di semplice uso e non occorre scaricarla sul proprio telefono ma facendo una ricerca sul web attraverso il QR code che i turisti possono trovare quando entrano nel borgo di interesse. Intere famiglie o coppie o anche single potranno scegliere tra varie esperienze diverse per ogni tipo di visitatori.

Inoltre l’applicazione pensata dai cinque ragazzi della scuola d’Imperia valorizza anche le attività commerciali e artigianali con la pubblicazione di tutte le informazioni utili sui prodotti tipici e dove trovarli. “E-borgo” ha ottenuto i complimenti da parte del governatore Giovanni Toti e del senatore Gianni Berrino oltre anche a quelli di Marco Scajola, assessore regionale con delega all’Urbanistica.

Potrebbe interessarti Imperia discoteche e locali notturni