La migliore pizza d’America? E’ napoletana secondo la classifica 50 Top Pizza

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

La migliore pizza d’America sembra proprio essere quella napoletana. A dirlo è la classifica 50 Top Pizza, la più prestigiosa e influente guida di settore che si avvale di oltre mille ispettori anonimi sparsi per i 5 continenti.

classifica 50 top pizza
Credit salvatore Moretti Pixabay

Come ogni anno è stata pubblicata la speciale classifica 50 Top Pizza 2023 con gli indirizzi delle migliori pizzerie presenti negli Stati Uniti. A sbaragliare la concorrenza sono i prodotti italoamericani, con New York a capitanare il podio. A seguire Portland, Miami e San Francisco che occupano i primi posti della Top Ten.

Ma dopo questa brevissima introduzione scopriamo qual è la pizzeria vincitrice della classifica 50 Top Pizza 2023, stilata basandosi oltre che sulla bontà e maestria nel realizzare le pizze anche sul livello e la qualità del servizio, beverage e cura dei clienti.

Classifica 50 Top Pizza 2023: le vincitrici

stati uniti 50 top pizza
Credit skitterphoto Pixabay

Per il secondo anno consecutivo, a occupare il primo posto della classifica 50 Top Pizza è “Una Pizza Napoletana” di Anthony Mangieri a New York. Medaglia d’argento a Razza Pizza Artigianale a Jersey City che si aggiudica anche il premio speciale Pizza Maker of the Year 2023 Ferrarelle Award. Nato e cresciuto nel New Jersey da famiglia italoamericana, per Anthony Mangieri è un altro grande riconoscimento che premia il suo essere stato pioniere della pizza napoletana a New York. Grande appassionato di pizza fin da bambino, Mangieri nel 1996, ha aperto Una Pizza Napoletana prima a Point Pleasant Beach, in New Jersey, poi nell’East Village e, dopo un passaggio a San Francisco, nel 2018 è tornato nel Lower East Side di Manhattan.

Potrebbe interessarti New York City

Il terzo posto  è andato a Ken’s Artisan Pizza di Portland, l’unico locale a essersi aggiudicato anche il Green Oven della guida, cioè il riconoscimento per le pizzerie caratterizzate da un’alta sostenibilità ambientale. A seguire, al quarto posto, Tony’s Pizza Napoletana di San Francisco, Pizzeria Bianco di Phoenix, Ribalta di New York (che perde tre posizioni rispetto all’anno scorso), 0’ Munaciello di Miami, Jay’s Artisan Pizzeria di Kenmore, Song ‘E Napule a New York e Kesté, sempre a New York, che chiude la Top Ten.

50 Top Pizza: i criteri di assegnazione 2023

Dunque New York si conferma la patria della pizza a stelle e strisce e domina la classifica con dieci insegne, seguita da Portland, Miami e San Francisco con tre a testa. La classifica 50 Top Pizza è stata redatta grazie al meticoloso lavoro degli ispettori che per un anno hanno esaminato numerosissimi locali sparsi in tutto il Paese, sempre secondo la forma dell’anonimato.

I parametri sui quali gli ispettori hanno formulato i loro giudici sono stati la qualità dell’impasto e delle materie prime usate, il servizio, le carte dei vini e delle birre e l’attenzione e la cura nei confronti del cliente.