4 itinerari d’autunno da godere sulle due ruote

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Complice il clima ancora caldo e poco piovoso, ecco 4 itinerari in Italia tutti da vivere sulle due ruote, all’insegna della libertà e dell’avventura.

Itinerari in moto autunno
Itinerari in modo autunno: le Langhe (photo credit trueriders.it)

4 itinerari d’autunno in moto

Le Langhe (Piemonte): terre di vigneti, cultura e una natura spettacolare che in autunno diviene ancora più bella con i colori caldi del rosso, marrone e giallo. A bordo della propria moto è possibile perdersi tra tortuose stradine collinari che costeggiano borghi e castelli, antiche cantine, vigneti e agriturismi. Da non perdere la Strada Romantica delle Langhe, un itinerario di oltre 100 km che attraversa i luoghi che, dal 2014, sono Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Passo Resia (Trentino Alto Adige): la Val Venosta e il suo famoso Passo Resia sono molto frequentati dai motociclisti. Si tratta di una strada di montagna posta a confine con l’Austria e presente fin dall’epoca dell’Impero Romano. Dunque, un meraviglioso percorso tra le Alpi altoatesine e quelle tirolesi che attraversa alcune delle città più tipiche della regione: da Merano a Naturno, passando da Coldrano, Spondigna e Malles Venosta. Da quest’ultimo paese si prende la SS40 per dirigersi verso la zona dei laghi dove si trova il lago Resia.

Val Tiberina (tra Toscana e Umbria): la Val Tiberina è una delle più belle valli toscane situate a cavallo con la vicina Umbria. Il modo migliore per visitarla è viaggiare da Arezzo a Perugia, tra borghi caratterizzati da secoli di storia e da un’architettura che ci riporta direttamente indietro nel Medioevo. Non solo campagne, colline e città d’arte, ma anche laghi. Infatti, in questo viaggio si incontra anche il lago Trasimeno con le sue isole Maggiore e Polvese.

Potrebbe interessarti I 10 Borghi più belli delle Langhe

Basilicata: in autunno i paesaggi lucani dell’entroterra si fanno ancora più affascinanti con i loro calanchi, ovvero delle piramidi di sabbia bianca peculiari del luogo. Da non perdere, ovviamente, Matera con i suoi massi caratteristici e la sua storia. In sella alla propria moto è possibile attraversare la Basilicata da “nord a sud” arrivando sulla meravigliosa costa lucana che si affaccia sul Mediterraneo.