5 chiese scavate nella roccia più spettacolari d’Italia

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Antiche chiese rupestri scavate letteralmente nelle pareti di nuda roccia. Spesso ad altezze vertiginose, questi edifici di culto sono tra i più belli e più impregnati di misticismo al mondo. Ecco dove si trovano.

italia-chiese-rupestri

Chiese rupestri più belle da visitare in Italia: dove si trovano ed informazioni

L’Italia è famosa in tutto il mondo per le sue bellezze artistiche ed architettoniche ma ci sono alcune attrazioni che vi lasceranno letteralmente a bocca aperta, stiamo parlando delle chiese scavate nella roccia.

Ecco quali sono quelle che consigliamo vivamente di non perdere.

All’interno delle meraviglie del Parco Naturale Regionale della Gola Rossa e di Frasassi c’è il Tempio del Valadier, costruzione unica nel suo genere in grado di lasciare a bocca aperta chiunque.

Il Tempio del Valdier si trova all’interno delle Grotte di Frasassi nel comune di Genga e si presenta con un’architettura neoclassica unica nel suo genere.

Santuario della Madonna della Corona. Questo famoso santuario in provincia di Verona è incastonato nella roccia ed è situato a ridosso di uno strapiombo a quota 775 metri. Dal vertiginoso santuario vi è un magnifico affaccio sulla Val d’Adige.

Santuario di San Besso. Protetto dalla sua roccia sporgente, il Santuario di San Besso si trova in Piemonte, nella val Soana. Dalla sua altezza di 2.019 metri, questo luogo mistico ricade all’interno del Parco nazionale del Gran Paradiso. Tutta una fiancata laterale è inglobata al Monte Fautenio, una enorme roccia monolitica, conosciuta come luogo di culti litici e pratiche precristiane.

Eremo di San Colombano. Arditissima opera architettonica che lascia a bocca aperta, l’Eremo di San Colombano è sospeso a circa 120 metri di altezza sul torrente Leno, nel comune di Trambileno in provincia di Trento. Il luogo è stato sicuramente frequentato a partire dal 753 (data incisa sulla roccia) da un monaco eremita.

Il Santuario di Santa Rosalia è uno dei più importanti d’Italia, non può che trovarsi a Palermo e la sua incredibile struttura è inserita in un anfratto di roccia ad un’altitudine di circa 445 metri s.l.m. quasi in cima al Monte Pellegrino.