Adrenalina pura in Valtellina: weekend tra ponti tibetani e passerelle sospese nel vuoto

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Weekend di pura adrenalina ed emozioni forti? Allora la meta è la Valtellina con i suoi ponti tibetani e passerelle sospese nel vuoto. E l’estate è la stagione migliore per vivere al meglio questa esperienza.

ponte-nel-cielo-tartano

Ponti tibetani in Valtellina

Ponte nel Cielo – Si tratta di uno dei ponti tibetani più alti in Italia e si trova a Tartano, Sondrio, inserito in un contesto naturale magnifico. Un po’ di numeri. Questo adrenalico percorso pedonale è formato da 700 assi in legno, è lungo 234 metri, è sospeso nel vuoto a oltre 140 metri di altezza e collega i due versanti della Val Tartano. Il Ponte nel Cielo ha ottenuto il record europeo per ponti a struttura tibetana senza funi tiranti stabilizzanti laterali. La vista che si gode dalla passerella è spettacolare: dalla sella di Campo, alle vette delle Alpi Retiche, all’interno della verde vallata e poi fino al lago di Como per tramonti indimenticabili.

Passerella sulle Cassandre – La Passerella sulle Cassandre del Mallero si trova a Sondrio. Inaugurato nel 2021, questo ponte è lungo 145 metri ed è sospeso nel vuoto a 100 metri d’altezza, scavalcando il torrente Mallero. La passerella collega due piccole frazioni, Mossini e Ponchiera, regalando un magnifico belvedere sulla città di Sondrio. Il percorso lungo la passerella fa parte di un anello ciclopedonale che parte dal Sentiero Valtellina e culmina nel Sentiero Rusca e la Via dei Terrazzamenti, un itinerario rinomato lungo i vigneti terrazzati. Questo anello costeggia e aggira le Cassandre, un ambiente naturale suggestivo, con le sue gole selvagge nelle quali si getta il Mallero uscendo dalla Valmalenco.