Ancora rimandata l’apertura della stazione sciistica del Col de Joux? Ecco cosa sta succedendo

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Potrebbe non riaprire neanche nella prossima stagione invernale la stazione sciistica del Col de Joux a Saint-Vincent (AO). Ecco perché.

Col de Joux apertura invernale

Col de Joux, rischia di saltare l’apertura invernale

A Saint-Vincent la gara per l’affidamento dell’impianto di risalita non è stata ancora avviata perché durante la revisione “sono emersi problemi rispetto alla fornitura di alcuni componenti. ” Sembra essere questo il motivo che blocca l’apertura invernale della stazione sciistica di Col de Joux. A rivelarlo è stato l’Assessore allo Sport Alex Sabolo, rispondendo a una iniziativa della consigliera di minoranza Carmen Jacquemet durante il consiglio comunale. Dunque, al momento, non vi è la certezza di poter avviare gli impianti in una data idonea per l’apertura invernale 2022-23.

Per la revisione dello skilift e della seggiovia il Comune ha impegnato una somma di 650 mila euro e nel frattempo è in attesa della consegna dello studio di sviluppo territoriale, che sarà consegnato alla Regione per valutare la concessione di un contributo integrativo rispetto a quello per la revisione. “Lo sviluppo è legato al mondo della bicicletta, poiché si tratta di un mercato in forte sviluppo. – ha proseguito Sabolo – Il 90% dei terreni sono già di proprietà comunale e vi sono già stati contatti con alcuni proprietari per la parte residuale. Quali terreni saranno effettivamente necessari sarà chiaro una volta definito il tracciato delle piste da sci. Grazie alla nuova legge regionale per le piccole stazioni sciistiche, il Comune di Saint-Vincent potrà ottenere un contributo basato sul differenziale fra il periodo di massimo afflusso e le giornate infrasettimanali. La quantificazione dipenderà dagli incassi effettivi. Il piano di marketing sarà definito in collaborazione con il gestore dell’area.”