Arriveranno i nuovi aerei del futuro elettrici e all’idrogeno: si volerà ad emissioni zero per salvare l’ambiente

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Con l’obiettivo di volare a zero emissioni, si stanno moltiplicando i progetti per gli aerei elettrici e a idrogeno del futuro in modo da contrastare concretamente la crisi climatica.

airbus-british-airways
(ph credit Pixabay)

Wright Electric e ZEROe: quando inizieranno a volare

Uno dei progetti più interessanti è quello annunciato nel 2020 da Airbus che prevede di far entrare in servizio un aereo a idrogeno per il 2035. Il suo nome è tutto un programma: ZEROe, zero emissioni. Il progetto prevede la realizzazione di tre aerei per coprire tratte a corto, medio e lungo raggio. Il primo potrebbe avere un’autonomia di 4.000 km e trasportare da 120 a 200 passeggeri; il secondo, alimentato da motori a elica, dovrebbe coprire 2.000 km e trasportare 100 passeggeri. Il terzo ZEROe, grazie alla sua forma e a una nuova concezione degli spazi interni, potrebbe trasportare 200 persone e coprire distanze lunghe senza fare rifornimento. British Airways alla fine del 2020 ha promosso un programma all’insegna dell’idrogeno con prototipi di aerei, attualmente impiegati nell’effettuare prove di volo per distanze fino a 800 km.

Rolls-Royce Group è invece impegnata nel realizzare l’aereo elettrico più veloce al mondo. Si tratta di ionBird, avrà 500 CV e raggiungerà i 480 km/h con autonomia di 320 km. Altra azienda che punta sulle batterie elettriche è Wright Electric che nel 2021 ha annunciato il progetto Wright Spirit. Si tratta di un velivolo compatto capace di trasportare 100 persone. I test partiranno quest’anno con l’obiettivo di arrivare alle emissioni zero nel 2026. Infine, Lilium è un’azienda che ha lanciato e perfezionato un prototipo di aereo elettrico a 7 posti, desinato ad arrivare sulle piste già nel 2024. L’obiettivo è raggiungere 250 chilometri di autonomia, viaggiando alla velocità di 280 km/h.