Attraversare un bosco in barca? In Cina si può. Ecco la Foresta acquatica di Yangzhou

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

In Cina esiste un luogo magico e surreale dove in barca o in canoa ci si può aggirare in un fitto bosco e pagaiare tra gli alberi. Ecco di cosa si tratta.

foresta-acquatica-Yangzhou

Foresta acquatica di Yangzhou: informazioni

Nella provincia dello Jiangsu, ricchissima di boschi e laghi, esiste un luogo magico che, anche se creato dall’uomo, offre uno spettacolo della natura e un’esperienza inedita tutta da provare. É la foresta acquatica di Yangzhou, voluta dal governo per il piano di riforestazione del Paese. Questo è un bosco del tutto particolare perché si attraversa solo con la barca. Si sale e si rema tra tronchi disposti ordinatamente. La foresta di Yangzhou è inoltre dotata di un sentiero acquatico del tutto particolare: la superficie è verde tanto da sembrare un cuscino di tessuto. Barche a remi, canoe e pedalò vengono messi a disposizione dei visitatori per attraversare questo magico bosco e godersi la pace e il silenzio.

Ma quella di Yangzhou è solo una delle tante “foreste acquatiche” artificiali che costellano la Cina. Esse sono state create per recuperare e preservare gli abeti dell’acqua, una specie di conifera, unico rappresentante vivente del genere Metasequoia, presenti solo in una ristretta area della Cina. Un tempo si pensava fossero estinti. Infatti, fino al 1945 questa particolare sequoia era nota agli studiosi soltanto per i resti fossili rinvenuti. Ma la sorprendente scoperta di un piccolo gruppo di esemplari vivi in ​​una remota parte della Cina durante la metà degli anni ’40 ha spinto il governo a ridare un’altra vita agli alberi di metasequoia.