Gli straordinari giardini di Kew: una meraviglia a cielo aperto alle porte di Londra

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Durante un soggiorno a Londra prendetevi una giornata per visitare i meravigliosi giardini di Kew Royal Botanic Gardens, a pochi chilometri dalla City.

Royal Botanic Gardens di Kew

Royal Botanic Gardens di Kew: meraviglie naturali

Alle porte di Londra esiste un posto dall’atmosfera fiabesca dove la natura cresce rigogliosa e protetta nei giardini botanici. Luogo tra i più ricchi di biodiversità al mondo, i giardini di Kew da secoli affascinano e stupiscono turisti e visitatori, tra cui Virginia Woolf che qui decise di ambientare il racconto breve “Kew Gardens”. I Royal Botanic Gardens di Kew si trovano tra Richmond Upon Thames e Kew, un quartiere a sud-ovest di Londra, da cui dista circa 10 km. I giardini furono creati per volere della principessa Augusta nel 1759. Dai soli 4 ettari originari, i giardini si sono espansi a oltre 100 ettari per far convivere 50 mila varietà di piante e più di 10 mila esemplari di arbusti, provenienti ogni parte del mondo. Oggi i Royal Botanic Gardens di Kew sono riconosciuti come Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO.

I Royal Botanic Gardens di Kew creano uno spettacolo naturale di fronte al quale è facile emozionarsi. Imperdibili la Palm House con palme esotiche secolari e la Temperate House che conserva la Jubaea chilensis, la palma più grande della Terra. Pittoresca è la Pagoda, risalente alla fine del Settecento e di chiara ispirazione cinese. La Treetop Walk offre una passeggiata sospesa a 18 metri dal suolo per camminare tra gli alberi e ammirare questi straordinari giardini dall’alto. Inoltre, a Kew si trova la ninfea più grande del mondo.