Great Belt Bridge: si trova in Europa il ponte sospeso più lungo del mondo. Costruzione incredibile

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Si tratta di una delle costruzioni di collegamento più imponenti d’Europa e del ponte sospeso più lungo al mondo. Il Great Belt Bridge è un vero prodigio ingegneristico: scopriamolo insieme.

Great-Belt-Bridge
(ph credit Thomas Mørkeberg)

Great Belt Bridge: dove si trova e dimensioni

Siamo in Danimarca, dove il Great Belt Bridge (Storebæltsforbindelsen in danese) collega le due isole di Selandia e di Fionia. Si tratta del ponte sospeso più lungo del mondo perché la terza campata principale, da sola, è lunga ben 1,6 km. Aperto al traffico tra il 1997 e il 1998, questo collegamento ha sostituito il servizio di traghetti, che fino ad allora era stato il mezzo principale per attraversare lo stretto Great Belt. Per i suoi numeri da record, questo ponte si è classificato fin da subito come la costruzione da collegamento più grande nella storia danese e in tutta Europa. Il Great Belt Bridge è aperto al traffico automobilistico e ferroviario e la sua costruzione ha ridotto notevolmente i tempi di viaggio. Questa zona, infatti, è uno snodo cruciale per le comunicazioni dal momento che su una delle due isole collegate, quella di Selandia, si trova la capitale della Danimarca, Copenaghen.

L’idea di costruire un ponte fisso sullo stretto Great Belt risale al 1850. Ma. di progetto in progetto, solo nel 1986 fu raggiunto l’accordo politico per iniziare i lavori. Il Great Belt Bridge si compone di due ponti e un tunnel per una lunghezza totale di 18 km. L’Østbroen (il ponte Est) è lungo 6790 metri, con una luce libera di 1624 metri, ed è caratterizzato dai due piloni alti 254 metri sul livello del mare. Il Vestbroen (il ponte Ovest) è lungo 6611 metri. Infine, il Tunnel Est è a doppia galleria. Misura 8024 metri ed è dotato di 31 gallerie di collegamento tra le due gallerie principali. Il Tunnel Est è il terzo tunnel scavato più lungo d’Europa.