La cascata artificiale più alta al mondo fuoriesce da un grattacielo: costruzione oltremodo bizzarra

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Non sempre, ma solo in occasioni speciali, questo grattacielo si trasforma in un’attrazione tutta da vedere per la sua cascata d’acqua che è la più alta al mondo tra quelle artificiali. Ecco dove ci troviamo. 

Liebian International Building
Liebian International Building (ph credit CNN)

Liebian International Building: dove si trova ed informazioni

Il Liebian International Building è un edificio a più piani davvero particolare perchè la sua facciata diviene lo sfondo per far scorrere una imponente e fragorosa cascata d’acqua. Ci troviamo a Guiyang, una città con oltre 4 milioni di abitanti della Cina meridionale e capitale della provincia di Guizhou. Costruito nel 2018, questo grattacielo è alto oltre 120 metri ma la sua caratteristica principale è l’innovativo sistema ad acqua di cui è dotato: a 108 metri da terra, nascosta tra le vetrate è stata realizzata una cascata che viene alimentata da una combinazione di acqua purificata e acqua piovana che viene immagazzinata e riciclata a ogni utilizzo e quattro pompe che permettono di far scorrere la cascata artificiale all’esterno di una delle facciate a vetri. Questa attrazione artificiale ha però un costo elevato.

Infatti, secondo quanto riferito dalla proprietà dell’immobile, mettere in funzione la cascata artificiale costa 111 euro ogni ora. Ecco perché si può ammirare raramente, solo in occasioni speciali e per non più di 20 minuti. Le reazioni dell’opinione pubblica a questa creazione architettonica sono state contrastanti. Alcuni l’hanno giudicata un’interessante attrazione creativa per il turismo in città mentre un’altra parte dell’opinione pubblica si è dichiarata contraria per gli alti costi di manutenzione e per il progetto in sé, giudicato troppo strano. Una curiosità: la prima volta che la cascata è stata messa in funzione, alcuni residenti hanno avvertito pompieri e polizia locale, segnalando un’enorme perdita d’acqua.