La Grecia ha chiuso un’intera isola a causa dell’overtourism: ecco di quale si tratta

A pochi chilometri a sud da Creta c’è un’isola delle meraviglie che è stata chiusa ai turisti per preservarne la flora e la fauna. Scopriamola.

grecia-isola-chrissi

Isola di Chrissi: informazioni

L’Isola di Chrissi, conosciuta anche con il nome de Chrisy Island, ovvero “La Dorata”, è uno dei luoghi più magici della Grecia che, purtroppo, è soggetta a divieti e restrizioni.

Ebbene si, a causa del fenomeno dell’overtourism l’Isola di Chrissi è stata chiusa ai turisti dal 1° maggio al 31 ottobre 2022 per preservarne la flora e la fauna.

Pensate che il numero dei visitatori giornalieri era stratosferico, si contavano migliaia e migliaia di presenze al giorno e per almeno sei mesi continui.

L’Isola di Chrissi è famosa in tutto il mondo per il mare caraibico e, soprattutto, per le spiagge tropicali che ospitano i centenari “cedri di Chrissi”.

Ma allora, quale è stato il motivo che ha spinto il Comitato al Consiglio di Stato a prendere una decisione così drastica.

Dovete sapere che sull’Isola di Chrissi, soprattutto durante il periodo estivo, tantissime persone si stabilivano in tende oppure in capanne auto-costruite ed i problemi non sono stati pochi; pensate che l’aumento della spazzatura è stato esponenziale ed il consumo delle falde acquifere ha portato alla distruzione un numero impressionante di cedri, sia giovani che secolari.

Prima di questa drastica e, forse, giusta decisione, su questa magnifica isola i turisti potevano usufruire di alcuni servizi quali un chiosco bar che noleggiava anche ombrelloni e lettini e di una taverna greca dove assaporare piatti tipici di altissimo livello.

Attualmente è possibile solo circumnavigare l’isola per un periodo limitato.