Le citta’ più bici-friendly al mondo


biciclette


Le città con più biciclette al mondo

In quali città il mezzo di trasporto più utilizzato è la bicicletta?

E’ una domanda che si è posto il team di Copenhagenize Consulting, una società di consulenza internazionale di Copenaghen che, per circa sei mesi ha raccolto informazioni e statistiche per valutare la diffusione delle bici nelle grandi città.

E’ nato così il Copenhagenize Index, una classifica delle 20 metropoli bici-friendly al mondo.

La società ha monitorato 80 grandi città di tutto il globo assegnando a ciascuna di esse da 0 a 4 punti in 13 categorie differenti, ed un bonus speciale ai risultati o gli sforzi dell’amministrazione pubblica, particolarmente impressionanti, per un massimo raggiungibile di 64 punti.


Leggi anche: La città più pulita al mondo è in Canada: Calgary

Nelle voci prese in considerazione c’erano: piste ciclabili, parcheggi dedicati, spazio riservato sui treni e autobus, rampe sulle scalinate, programmi di bike-sharing, politiche di incentivazione, diffusione della cultura delle ruote, etc.

Il risultato?

A dominare la classifica è la città di Amsterdam con 54 su 64 punti possibili.

copenhagenize

Amsterdam annovera 700.000 biciclette, piste ciclabili ben tracciate, circolazione ben regolamentata, etc.

Ovviamente a seguire è la capitale danese, Copenaghen, in classifica distante dalla capolista di soli due punti.

Inoltre, c’è da aggiungere che Copenaghen, ha curato molto la viabilità ciclistica anche dal punto di vista del design.

Seguono Barcellona (45), Tokyo (41), Berlino (41), Monaco (40), Parigi (39), Montreal (38), Dublino (37), Budapest (36).

Vorrei che pedalare diventasse il più comune modo di muoversi in città. L’idea più diffusa è vedere il ciclismo solo come uno sport, un hobby da domenica mattina. A Copenhagen si pedala sempre: per andare al lavoro e per uscire la sera. E questo non vuol dire rinunciare al proprio stile”, spiega Colville-Andersen, che ha messo in rete il mondo della moda su due ruote.

Molti sono i sostenitori del mondo dello spettacolo, come le modelle Elle MacPherson, Lily Cole e Agyness Deyn, o l’attrice Jessica Alba e la stilista Vivienne Westwood.

Nato nel 2006, questo movimento si è diffuso ovunque, dando vita ad altri nuclei di seguaci del Cycle Chic (pedalare con stile) in molte altre città, uniti dall’obiettivo di far capire all’ opinione pubblica che si può essere alla moda anche andando in bicicletta.

Non ci sorprende come nella classifica non compaia nessuna città italiana. Purtroppo in Italia la situazione dei ciclisti, ad eccezione di alcune realtà, è davvero pessima: non esistono piste ciclabili, i ciclisti vengono visti come “ostacoli” per strada, come mero “fastidio”.

Per vedere la classifica completa: Copenhagenize Index.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta