Nella laguna veneta c’è un’isola dove regna la pace assoluta. Ecco come fare per visitarla

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Nella laguna veneta esiste un’isola di pace, intimità e spiritualità dove poter rigenerarsi e godere della tranquillità assoluta. Qui i traghetti pubblici non arrivano ma è possibile visitarla. Vediamo come e di quale isola si tratta.

venezia-isola-san-francesco-del-deserto

L’Isola di San Francesco del Deserto: storia, informazioni e come raggiungerla

Grande solo quattro ettari, l’Isola di San Francesco del Deserto è situata tra Sant’Erasmo e Burano. Sull’isoletta si trova solo un convento di frati minori, originariamente fondato dallo stesso San Francesco, quando vi approdò nel 1220, di ritorno dall’Oriente e dalla Quinta crociata. Nel XV secolo, a causa della malaria l’isola venne abbandonata, motivo per cui al suo nome fu aggiunto “del Deserto”. Tuttavia, l’abbandono durò solo qualche decina di anni e alla metà dell’Ottocento si rifondò il monastero, tuttora attivo. Circondato dal verde e da alte file di cipressi, il complesso è dotato di un magnifico chiostro trecentesco.

L’isola di San Francesco del Deserto è aperta alla visita dei turisti. Un’occasione per scoprirne i suoi aspetti storico-religiosi, ma anche per godere della pace e della tranquillità che il luogo offre. La visita viene effettuata con la guida di un frate francescano ed è a offerta libera. Per chi desidera vivere un’esperienza di preghiera, di riflessione e di condivisione con la comunità di frati, la Fraternità francescana offre ospitalità per alcuni giorni. Da Venezia per raggiungere l’isola occorre prendere i vaporetti fino a Burano con partenza da Piazzale Roma o dalla Stazione ferroviaria o dalle Fondamente Nove. Non essendoci traghetti pubblici per il tragitto da Burano a San Francesco del Deserto occorre prenotare e contattare per tempo Laguna Fla Group.