“Triangolo delle Bermuda rumeno”: scopri gli strani fenomeni che si verificano al suo interno

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

È stata chiamata il “triangolo delle Bermuda della Transilvania“, ma in Romania è conosciuta come Hoia-Baciu Forest. Si tratta di una fitta foresta frequentata per attività ricreative ma che ha acquisito notorietà per gli strani fenomeni che vi avvengono. Ecco di cosa si tratta. 

foresta-Hoia-Baciu

Foresta Hoia-Baciu: informazioni

A ovest della città di Cluj-Napoca in Romania c’è una foresta, frequentatissima dai residenti e da turisti attratti qui dalla sua sinistra fama. La foresta Hoia-Baciu salì agli onori della cronaca alla fine degli anni ’60 quando un tecnico ex ufficiale dell’esercito affermò di avere avvistato un UFO. L’uomo scattò una famosa fotografia dell’oggetto apparso al di sopra della Poiana Rotundă (la Radura Rotonda) della foresta. La foto è stata oggetto di controversie e non è mai stata chiarita la sua veridicità. Qualche anno prima un professore di biologia studiò i fenomeni della luce e del magnetismo che avvengono nella foresta. Dalle sue indagini scaturì un ricco archivio di fotografie dei fenomeni che, però, andò perduto dopo la sua morte avvenuta nel 1993.

Ma il fenomeno più curioso della foresta Hoia-Baciu che attira turisti e visitatori è la Poiana Rotundă, la Radura rotonda, dove la vegetazione è inspiegabilmente inesistente. La radura si presenta come un cerchio perfetto al centro del bosco e non vi cresce vegetazione. Sono stati prelevati e analizzati alcuni campioni di terreno ma i risultati hanno dimostrato che non c’è nulla di anomalo. Nella foresta Hoia-Baciu è stato anche portato alla luce il più antico insediamento del Neolitico in Romania, risalente circa al 6500 a.C.

Potrebbe interessarti Romania informazioni utili