Utqiaġvik: scopri la città dove domina la “Notte Polare” e il sole non sorge per 2 mesi

Nel profondo Nord, d’inverno, ci sono località che rimangono al buio per interi mesi. In particolare c’è una città che rimane senza luce per ben due mesi interi. Scopriamo insieme di quale città si tratta.

Utqiaġvik-Alaska
Utqiaġvik (ph credit facebook Utqiaġvik Alaska)

Utqiaġvik Alaska: “La Città del Buio”

Gli scienziati la chiamano “notte polare”, un periodo di tempo abbastanza lungo durante il quale a dominare c’è solo il buio della notte, interrotto dall’illuminazione artificiale dei luoghi abitati. In particolare c’è una città che è stata quasi del tutto dimenticata, Utqiaġvik in Alaska nelle “profondità” del Polo Nord, che da fine novembre fino al 23 gennaio prossimo si ritroverà completamente al buio, senza vedere la luce del sole per ben due mesi.

La città è abitata da circa 4000 abitanti che sono principalmente indigeni abituati a queste estreme condizioni spazio-temporali che sembrano essere collocate in un’altra dimensione, lontana dalla realtà che conosciamo con la normale scansione quotidiana che vede l’alternanza tra giorno e notte. Questa città dell’Alaska è molto lontana e il clima è gelido (in inverno si arriva fino a -45° e in estate massimo 15°), soprattutto in questi due mesi di buio pesto. Tuttavia, gli esperti hanno raccontato che i residenti di questa località potranno approfittare di una “tregua”, che permetterà di godere di alcune ore di luce al giorno sufficienti per soddisfare i loro bisogni. Non è un caso, infatti, che Utqiaġvik è diventata la sede di un osservatorio ecologico dove gli scienziati monitorano l’andamento della natura e dell’ambiente circostante per comprendere come si adatta a quelle estreme condizioni di vita, impensabili per gli abitanti di qualsiasi altra parte del pianeta. Questa città rivedrà la luce dalle ore 13.00 del prossimo 23 gennaio fino a quattro ore al giorno.

Potrebbe interessarti Viaggio in Alaska