Vacanze, inflazione e caro-prezzi: scopri quali sono le città più care d’Italia?

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Costi che si impennano e viaggiare e andare in vacanza diventa un problema per tantissimi italiani. LʼUnione Nazionale Consumatori ha tracciato una mappa che illustra come e quanto l’inflazione pesi sul turismo. Ecco quali sono le città più care dove viaggiare e andare in vacanza.

caro-vacanze

Inflazione e turismo: caro-prezzi in vacanza

Unione Nazionale Consumatori ha elaborato una mappa su inflazione, caro-prezzi e turismo basandosi sui dati Istat registrati durante il mese di giugno. A Milano spetta la maglia nera dei rincari per quanto riguarda le strutture ricettive e i servizi di alloggio. Sotto la lente di ingrandimento, i prezzi di hotel, motel, pensioni, bed and breakfast, agriturismi, villaggi vacanze, campeggi e ostelli. In media, a giugno il costo di un posto letto è cresciuto del +18%, ma nel capoluogo lombardo questo aumento è stato sbalorditivo, segnando addirittura un +71,4% rispetto a giugno 2021. Tra i fattori che hanno inciso sul caro-prezzi milanese c’è stato il successo del Salone del mobile che ha determinato un’impennata di richieste di alloggi e posti letto nel capoluogo lombardo.

Ma anche Firenze non se la passa meglio. Il ritorno del flusso turistico ha fatto lievitare i prezzi dei posti letto, tanto che il capoluogo toscano si è piazzato al secondo posto nella classifica dei rincari, registrando un incremento annuale del 35,7%. Subito dopo, a seguire Varese, Palermo, Pisa, Como, Parma e Viterbo. A chiudere la classifica c’è Napoli. Torino si è mostrata in controtendenza. Infatti, qui a giugno i prezzi sono precipitati del 22,5%, dopo che si è esaurita la richiesta per l’Eurovison Song Contest.