Viaggio nel colorato mondo sotterraneo dei Templi dell’Umanità di Damanhur. Scopri dove si trovano

Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

In Valchiusella, e più precisamente nel comune di Vidracco, a circa 50 km a nord di Torino, esiste la comunità spirituale Damanhur che vanta una delle più grandi cattedrali ipogee del mondo. Ecco come visitarla.

TEMPLI-TORINO

Templi dell’Umanità di Damanhur: informazioni

I Templi dell’Umanità di Damanhur, conosciuti anche con il nome di “Tempio dell’Uomo”, sono una splendida costruzione sotterranea, strettamente legata alla spiritualità e alle credenze della comunità spirituale di Damanhur. Secondo la visione di tale comunità una stella luminosa caduta sulla Terra avrebbe indicato a Oberto Airaudi, fondatore della comunità, di scavare la roccia a mani nude proprio in quel posto. L’opera monumentale è stata realizzata a mano, in 16 anni di lavoro da parte degli appartenenti alla comunità di Damanhur, estendendosi per ben 850.000 m³ disposti su cinque livelli che raggiungono la profondità di 72 metri. Sono nati così i Templi dell’Umanità che nel 2001 hanno ottenuto il Guinner World Record come l’opera ipogea più grande del mondo.

Scavati con attrezzi rudimentali e con la sola forza dell’uomo, i Templi dell’Umanità di Damanhur sono caratterizzati da interni estremamente colorati, luci ed elementi decorativi che adornano le centinaia di corridoi, sale, passaggi segreti e nicchie. Alle pareti si trovano mosaici in vetro e pietra, sculture, decorazioni in legno e rame e vividi dipinti. Sette sono le sale principali, tutte con un nome mistico. Oggi le bellissime sale dei Templi dell’Umanità sono utilizzate come luoghi di meditazione individuale o di gruppo, ma anche come Spa e per celebrare matrimoni e altri eventi. Vengono organizzate anche visite guidate secondo formule differenti e da prenotare sul sito www.thetemples.org.

Potrebbe interessarti America Coast to Coast