Meteo 18 e 19 giugno 2022: sarà un weekend infuocato. “Allacciate le cinture” perchè è solo l’inizio

Previsioni Meteo sabato 18 e domenica 19 giugno 2022. Il caldo intenso flagellerà tutta l’Italia anche se le temperature raggiungeranno picchi mostruosi soprattutto al Nord e su alcune regioni del Centro. Sabato pomeriggio attesi anche temporali di calore lampo in Sicilia ed in Calabria.

meteo-18-19-giugno-2022

Previsioni Meteo sabato 18 e domenica 19 giugno 2022: che tempo farà e temperature

Abbiamo più volte parlato di un’estate straordinariamente anomala e, come potete constatare, non abbiamo affatto scherzato.

Secondo gli esperti meteo, la situazione che stiamo vivendo ultimamente è da considerarsi un semplice antipasto, metaforicamente parlando, in quanto qualcosa di incredibilmente anomalo bolle in pentola; anche questo non è uno scherzo.

I troppo caldo, soprattutto arrivato prematuramente, non giova a nessuno e, purtroppo, le Regioni Settentrionali stanno facendo e dovranno ancora fare i conti con la devastante siccità che sta creando non pochi problemi e disagi.

Nel frattempo vi diamo un’altra “notiziona”.

A partire da lunedì 20 giugno 2022 inizierà a rafforzarsi inesorabilmente dando vita alle terza ondata di caldo di questa stranissima stagione che, molto probabilmente, sarà più forte di quelle precedenti.

meteo-18-19-giugno-2022-caldo

E’ anche assodato che questo weekend di giugno sarà decisamente infuocato.

Venendo ad oggi, sabato 18 giugno 2022, ci sarà prevalenza di sole su tutta l’Italia, non mancheranno piccole ed innocue nuvole in transito e qualche pioggia è prevista solo sulla bassa Calabria e sulla Sicilia (poche zone orientali e poche zone occidentali).

Domenica 19 giugno 2022, a prescindere da qualche nuvoletta in transito sull’arco alpino e all’estremo Sud compresa la Sicilia, il sole sarà il protagonista indiscusso della giornata.

Le temperature più alte verrano avvertite al Nord, in Sardegna ed in Puglia dove sono previsti picchi di oltre 35°.

Andrà leggermente meglio sul medio versante adriatico e al Sud dove le temperature dovrebbero essere meno soffocanti grazie a venti settentrionali.

Concludiamo dicendo che il rischi di “notti tropicali” è, effettivamente, dietro l’angolo.