Meteo 29 giugno 2022: mini break del super caldo su alcune zone d’Italia ma 19 città saranno da bollino rosso. Ecco quali

Previsioni meteo mercoledì 29 giugno 2022. Su alcune regioni italiane, il famigerato Caronte concederà un mini break dal caldo asfissiante ma sarà una cosa veloce e transitoria in quanto tornerà a comandare più forte di prima. Purtroppo 19 città saranno da bollino rosso.

meteo-29-giugno-bollino-rosso

Previsioni meteo mercoledì 29 giugno 2022: temperature da Nord a Sud

Questa straordinaria e continua ondata di calore ha costretto il Ministero della Salute ad emanare la massima allerta meteorologica su ben 19 città italiane, stiamo parlando del “bollino rosso” (giusto per notizia, ieri erano 12 le città bollino rosso, oggi ben 7 in più).

Le città che oggi mercoledì 29 giugno 2022 saranno bollino rosso sono Ancona, Viterbo, Pescara, Bologna, Bari, Catania, Messina, Reggio Calabria, Napoli, Latina, Roma, Rieti, Cagliari, Civitavecchia, Campobasso, Frosinone, Firenze, Palermo e Perugia.

Venendo alle previsioni meteo di oggi mercoledì 29 giugno 2022, sulle Regioni di Nord Est ci saranno gli ultimissimi rovesci temporaleschi causati dalla perturbazione n°9 del mese; in serata anche qui i cieli saranno sereni o poco nuvolosi.

Sulle Regioni di Nord Ovest ci sarà prevalenza di sole e le nuvole in transito saranno impercettibili.

allerta-meteo

Sulle Regioni Centrali sono previste innocue nuvole in transito soprattutto durante le ore del mattino, cieli sereni a partire della prime ore del pomeriggio.

Al Sud e sulle Isole Maggiori il sole sarà il protagonista indiscusso dell’intera giornata.

Per quanto riguarda le temperature, le massime tenderanno a perdere qualche grado su parte delle Regioni Centrali, sulla Campania, sulle Regioni di Nord Est e sulla Sardegna ma, comunque saranno ben più alte delle medie stagionali.

Questo piccolo calo delle temperature durerà ben poco in quanto “Caronte” già a partire da giovedì 30 giugno 2022 “riprenderà quota”.

Sulle Regioni di Nord Ovest le temperature massime tenderanno ad alzarsi ma chi dovrà fare seri conti con il super caldo saranno ancora le Regioni dell’Estremo Sud e la Sicilia dove sono attesi picchi di oltre 42°.