Meteo aprile 2022: l’Anticiclone Africano scalda i motori, primo assaggio d’estate. Ecco quando

Aggiornamento meteo aprile 2022. La pioggia ed il freddo hanno i giorni contati, in arrivo uno straordinario ed incredibile “mostro anticiclonico” che farà salire le temperature fino a 26°/27°. Ma non cantiamo vittoria in quanto i colpi di coda dell’inverno sono sempre in agguato.

meteo-aprile-2022-estate

Aggiornamento meteo aprile 2022: clima e temperature massime

Buone notizie in vista per la prima vera settimana di aprile 2022.

Dopo giorni di forte maltempo, da Nord a Sud, caratterizzati da nevicate a bassa quota, venti di burrasca, rovesci temporaleschi insistenti ed un deciso calo delle temperature, l’Anticiclone Africano ha deciso di ribellarsi, gergalmente parlando, insediandosi, con prepotenza, su tutto il bacino del Mediterraneo e, ovviamente, sulla nostra Italia.

A quanto pare, gli ultimissimi dati elaborati dal modello climatico europeo a medio e lungo termine ECMWF, sono più che positivi in quanto, analizzando attentamente i movimenti atmosferici, prevedono l’arrivo di un “mostro anticiclonico” che ci regalerà clima e temperature simil-estive.

Secondo gli esperti meteo, a partire dalla sera di mercoledì 6 aprile 2022, l’Anticiclone Africano farà il suo ingresso in Italia, come sempre in grande stile, facendo salire le temperature di 5°/6° in più rispetto alle medie stagionali.

meteo-aprile-2022-estate-caldo

Pensate che all’estremo Sud, soprattutto in Sicilia ed in Calabria, sono previsti picchi fino a 27°, insomma stiamo parlando di qualcosa di veramente straordinario.

Anche al Centro Nord le temperature tenderanno a riacquistare un bel po di gradi e le massime si alzeranno soprattutto durante le ore serali.

Questa straordinaria fase tipica dell’inizio della stagione estiva, dovrebbe durare almeno fino a venerdì 8 aprile 2022 ma, a quanto pare, il weekend del 9 e 10 aprile, la situazione dovrebbe ritornare alla normalità.

Per capire meglio quale sarà l’andamento di questa fase positiva, non possiamo che aggiornarci nei prossimi giorni e, siamo sempre consapevoli, che i colpi di coda dell’inverno sono sempre in agguato.