Meteo dicembre 2023: gli ultimi aggiornamenti prevedono un mese gelido e a tratti burrascoso. Ecco la tendenza più accreditata

Aggiornamento previsioni meteo Natale 2023. Gli ultimissimi dati elaborati dal Centro Meteo Europeo ECMWF sono a dir poco eclatanti in quanto il prossimo mese, con molta probabilità, avrà connotati tipicamente invernali. A quanto pare, l’idea di trascorrere anche un Natale imbiancato non è del tutto folle. Ecco più nel dettaglio cosa potrebbe accadere.

meteo-neve
(ph credit www.voloscontato.it)

Come sarà il tempo a dicembre 2023

E’ appena arrivata una “notizia meteo bomba” che di certo piacerà a tantissime persone; il prossimo mese di dicembre 2023, salvo straordinari ed eccezionali colpi di scena, avrà connotati tipicamente invernali.

Bene, domani 1° dicembre 2023, inizia l’inverno meteorologico e rispetto agli anni precedenti sarà diverso dal solito in quanto sono previste tantissime nevicate anche a bassa quota e temperature particolarmente gelide.

Giusto per la precisione abbiamo detto che sarà diverso dal solito ma, fondamentalmente e meteorologicamente parlando, sarà normalissimo.

Almeno per il momento, gli ultimi dati elaborati dal Centro Meteo Europeo ECMWF sono chiarissimi, a livello emisferico qualcosa è stato stravolto e vi spieghiamo cosa.

Un’eccezionale ed anomala risalita dell’Anticiclone delle Azzorre verso il Polo Nord, a quanto pare innescherà la discesa di masse d’aria gelida che dall’Artico muoveranno velocemente verso il bacino del Mediterraneo.

Nel corso del 1° weekend del primo mese d’inverno, quello del 2 e 3 dicembre 2023, le prime correnti gelide entreranno nel nostro “Belpaese” dalla Porta di Bora e non solo faranno tracollare le temperature ma porteranno neve a bassa quota.

Questa particolare conformazione meteorologica durerà fino al prossimo Ponte dell’Immacolata e, molto probabilmente, fino alle Festività Natalizie 2023.

meteo-primavera-freddo
(ph credit Pixabay)

Previsioni meteo di oggi 30 novembre 2023: poderosa perturbazione sull’Italia e rischio nubifragi

Oggi, giovedì 30 novembre 2023, buona parte delle Regioni Italiane dovranno fare i conti con la seconda perturbazione atlantica della settimana che seminerà tanto scompiglio.

Le Regioni Italiane particolarmente interessate dal maltempo saranno quelle Settentrionali, quelle Centrali del versante tirrenico, la Campania e parte della Sardegna.

Purtroppo in serata i riflettori sono puntati sul Friuli Venezia Giulia, sulla Liguria di Levante e sull’alta Toscana dove il rischio fenomeni meteorologici estremi è altissimo.

Neve copiosa è prevista sulle Alpi e sulle Prealpi; non si escludono deboli nevicate in pianura soprattutto durante il mattino.

Per quanto riguarda le temperature, queste subiranno un sensibile calo sulle Regioni Settentrionali mentre al Centro e soprattutto al Sud e sulle Isole Maggiori grazie ai venti di Scirocco saranno eccezionalmente miti.

Venti di Scirocco e di Libeccio soffieranno molto forte quindi consigliamo sempre di prestare massima attenzione.