Meteo martedì 22 febbraio 2022: la Tempesta Eunice sfiora l’Italia. Ecco le regioni a rischio

Previsioni meteo martedì 22 febbraio 2022. Anche se la Tempesta Eunice proveniente dal Nord Europa sfiorerà l’Italia, alcune regioni dovranno fare i conti con forti raffiche di vento accompagnate a straordinarie mareggiate. Ecco più nel dettaglio quale sarà la situazione meteorologica di oggi.

meteo-martedi-22-febbraio-2022

Previsioni meteo martedì 22 febbraio 2022: dove sono previste forti raffiche di vento e mareggiate

La temibile Tempesta Eunice che ha letteralmente flagellato buona parte dei Paesi del Nord Europa, nelle prossime ore sfiorerà anche l’Italia.

Giusto per rendere l’idea della potenza di questo incredibile fenomeno meteorologico, nei giorni scorsi sull’Isola di Wight, in Gran Bretagna, sono state registrate raffiche di vento fino a 196 kmh ma anche la Germania ed i Paesi Bassi hanno vissuto una situazione da “Allerta Meteo Rossa”.

Il colpo di coda della Tempesta Eunice è atteso proprio nella giornata di oggi martedì 22 febbraio 2022 e le regioni più colpite saranno quelle del Sud Italia, comprese le Isole Maggiori.

Anche se la situazione sarà ben diversa da quella dei Paesi del Nord Europa, in Sardegna, Sicilia e Calabria sono attesi venti di burrasca ed il rischio di straordinarie mareggiate è dietro l’angolo; venti di favonio soffieranno anche sull’arco alpino.

meteo-martedi-22-febbraio-2022-vento

Per essere più precisi, la Calabria, la Sicilia Occidentale e la Puglia, dovranno fare anche i conti la perturbazione n°6 del mese che attualmente è in atto, quindi oltre alle raffiche di vento ci saranno piogge, a tratti anche insistenti.

Nella serata di oggi i venti tenderanno a soffiare su gran parte delle regioni centrali e su tutto il meridione.

Fortunatamente questa situazione tenderà a migliorare già domani mercoledì 23 febbraio 2022, soprattutto durante le ore pomeridiano e gli ultimi venti soffieranno solo sulla bassa Calabria Ionica e sul Salento.

Anche la perturbazione n°6 del mese lascerà completamente l’Italia e l’alta pressione inizierà di nuovo ad avvolgere il Paese nel suo mantello caldo garantendo clima mite e giornate straordinariamente soleggiate.