Meteo Natale e Santo Stefano 2023: gli ultimi aggiornamenti hanno leggermente cambiato le carte in tavola. Ecco la possibile tendenza

Aggiornamento previsioni meteo Vigilia di Natale, Natale e Santo Stefano 2023. Le ultime proiezioni del Centro Meteo Italiano ECMWF, rispetto a qualche giorni fa, hanno cambiato le carte in tavola in quanto, proprio a cavallo dell’inizio delle Festività Natalizie, una debole perturbazione atlantica porterà piogge solo su alcuni settori dello stivale. Vediamo più nel dettaglio quali saranno le Regioni Italiane interessate dal maltempo e quali saranno le temperature previste.

meteo-natale
(ph credit www.voloscontato.it)

Che tempo farà la Vigilia di Natale, il giorno di Natale e Santo Stefano 2023

Siamo ormai entrati nella tanto attesa settimana di Natale 2023 e un po’ tutti ci staremo chiedendo quale sarà il possibile quadro meteorologico per l’inizio delle feste.

Ad oggi, l’autorevole Centro Meteo Europeo ECMWF, nell’ultimissimo aggiornamento sembra aver cambiato leggermente le carte in tavola.

Andando con ordine, tra domani e giovedì 21 dicembre 2023, l’Anticiclone Africano, attualmente ben saldo sul nostro “Belpaese”, sposterà il suo bacino verso l’Atlantico quindi consentirà a perturbazioni atlantiche di raggiungerci senza alcuna difficoltà.

L’arrivo di una perturbazione atlantica è previsto venerdì 22 dicembre 2023, il giorno del Solstizio d’inverno.

Sono previste piogge scarse, specie sul basso Tirreno e a ridosso dell’Arco Alpino, e temperature al di sopra delle medie stagionali.

Attenzione ai venti di Maestrale che soffieranno alquanto burrascosi sulle Alpi, sulla Calabria e sulle due Isole Maggiori.

Il giorno della Vigilia di Natale 2023 è previsto l’arrivo di un’altra perturbazioni atlantica, anch’essa molto blanda, che porterà qualche debole precipitazioni sul versate Tirrenico e sulle Alpi di confine; ancora tempo particolarmente ventilato e valori temici piuttosto miti.

A partire dal giorno di Natale 2023, la perturbazione atlantica in questione inizierà a lasciare le Regioni Meridionali e favorirà un ritorno dell’alta pressione che garantirà tempo stabile e soleggiato a Santo Stefano.

Se ci saranno ulteriori cambi di rotta, vi terremo aggiornati.

meteo-italia
(ph credit Shutterstock)

Previsioni meteo fine 2023 ed inizio 2024: il Vortice Polare potrebbe giocare brutti scherzi

Stando agli ultimi dati elaborati dal modello climatico europeo a medio e lungo termine ECMWF, la cui unica sede distaccata si trova solo in Italia nella meravigliosa Bologna, città conosciuta in tutto il mondo come “La Dotta, la Grassa e la Rossa”, verso la fine di dicembre 2023 e l’inizio di gennaio 2024, il Vortice Polare potrebbe sgretolarsi inviando così masse d’aria gelida che andrebbero a colpire buona parte dell’Europa e anche l’Italia.

Le conseguenze per il “mare nostrum” sarebbero temperature ben al di sotto delle medie climatiche ed un surplus di precipitazioni.

Ce la farà l’alta pressione a prevalere sul freddo? Consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.