Meteo primavera 2022: ritorno in grande stile dell’inverno, raffica di cicloni sull’Italia. Ecco le zone più colpite

Aggiornamento meteo primavera 2022. Stagione “flop”. L’Italia verrà attraversata da du cicloni che, oltre alle piogge, porteranno abbondanti nevicate anche in collina. Temperature in drastico calo e fine della siccità sulle Regioni Settentrionali. 

meteo-primavera-2022-flop

Aggiornamento meteo primavera 2022: clima e temperature in Italia

Quest’anno, molte volte ci siamo chiesti:”Che fine ha fatto l’inverno”.

Ad oggi possiamo tranquillamente porci un’altra domanda:“Che fine ha fatto la primavera”.

Contro ogni pronostico, la primavera 2022, almeno in questa fase iniziale, si sta mostrando sconvolgente, in senso negativo, a causa dell’ancora poca autorità da parte dell’Anticiclone Africano che, essendo ancora troppo debole, non è in grado di contrastare le perturbazioni gelide provenienti dal Nord Europa e dalla Russia.

La storia meteorologica ci insegna che, soprattutto durante il cambio di stagione, in questo caso dall’inverno alla primavera, i classici colpi di coda invernali sono frequenti ed inevitabili ma quello che sta per succedere ha davvero dell’incredibile.

meteo-primavera-2022-flop-pioggia

A quanto pare l’Italia, a partire da oggi mercoledì 30 marzo 2022 e almeno fino al prossimo weekend che coincide con i primissimi giorni di aprile, verrà solcata da ben tre perturbazioni che faranno piombare il Paese nel bel mezzo della stagione invernale.

Purtroppo moltissime regioni sono pronte ad emanare l’Allerta Meteo in quanto, oltre a rovesci temporaleschi ed a copiose nevicate, i mari saranno da mossi a molto mossi ed i venti soffieranno fino a 100 km/h.

Questa tre straordinarie perturbazioni non risparmieranno nessuna Regione d’Italia e, soprattutto al Nord, le temperature scenderanno ben al di sotto delle medie stagionali; massime in sensibile calo anche al Centro Sud.

Almeno per il momento, questa anomala fase perturbata potrebbe scemare durante la metà della settimana prossima ed un ritorno alle temperature primaverili è ancora lontano.