Meteo settembre 2022: ormai è certo, sarà un mese ricco di fenomeni meteorologici severi. Ecco il verdetto

Aggiornamento meteo settembre 2022. Notizia ormai certa è quella che il mese sarà “cavalcato” da fenomeni meteorologici estremi che non vanno assolutamente confusi con i temutissimi uragani.

meteo-settembre-2022-eventi-estremi

Che tempo farà fino a fine del mese di settembre 2022

Meteorologicamente parlando, l’estate 2022 è terminata il 31 agosto e, a quanto pare, lascerà il posto ad un autunno ricco di eventi atmosferici estremi.

Parliamoci chiaramente, anche l’Anticiclone Nord Africano, attualmente in atto sulle Regioni Meridionali e sulle Isole Maggiori è da considerarsi un fenomeno atmosferico estremo.

Per intenderci, i fenomeni meteorologici estremi o “extreme weather”, sono tutti quei fenomeni collegati ad eventi meteorologici estremi influenzati dal cambiamento climatico e di conseguenza dall’impatto ambientale dell’uomo (fonte wikipedia).

Gli ultimissimi dati elaborati dal modello climatico europeo a medio e lungo termine (ECMWF), ormai non lasciano scampo ed il verdetto è alquanto severo; sia l’Italia che l’Europa dovranno fare i conti con straordinari eventi alluvionali che non bisogna assolutamente confondere con gli uragani.

Almeno per il momento i riflettori sono particolarmente puntati sulle Regioni Settentrionali e parte delle Regioni Centrali (tra il 7 e l’8 settembre dovranno fare in conti con un’intensa perturbazione atlantica).

I repentini cambiamenti climatici e, di conseguenza, lo straordinario ed anomalo aumento della temperatura superficiale dell’acqua dei nostri mari, stanno dando vita a qualcosa di veramente mostruoso.

Giusto per ricordare, la temperatura delle acque superficiali dei mari, attualmente, oscilla tra 28° e 30°; stiamo parlando di 4°/6° al di sopra delle medie di riferimento.

Tenendo da parte gli uragani che non dovrebbero interessare mai il nostro Paese, il rischio rimane sempre lo stesso ovvero il formarsi di “Medicane”, i tanto temuti Cicloni Mediterranei.

Concludendo, anche se l’Italia verrà attraversata da una miriade di perturbazioni, anche importanti, ad oggi è inutile creare allarmismi.