Anticipazioni sul nuovo percorso di Taste 2024, il grande evento dedicato al food and beverage

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Manca poco all’appuntamento con la 17esima edizione di Taste, evento fiorentino molto atteso in tutta la Toscana e non solo. La grande vetrina per le eccellenze artigianali e le novità del settore food, beverage e design per la tavola annuncia le prime anticipazioni sul nuovo percorso e quali saranno le date per il 2024.

Guarda il video

taste 2024
Credit NoName_13 Pixabay

Tante le novità per la 17esima edizione di “Taste. In viaggio con le diversità del gusto“ 2024, concepito come salone di Pitti Immagine. Ci saranno nuovi spazi dedicati nella storica location, la Fortezza da Basso di Firenze, la presenza confermata di ben 640 aziende e una novità mai vista prima: il pollaio domestico di design.

Taste è da sempre un grande evento, molto atteso non solo a Firenze e in tutta la Toscana. Infatti, l’ultima edizione, quella di inizio 2023, aveva registrato 10.000 visitatori, 7.050 operatori del settore, 600 compratori esteri provenienti da 50 paesi diversi, tra cui i più rappresentati sono stati Francia, Germania, Stati Uniti.

Taste 2024: date e programma della 17esima edizione

taste firenze
Credit Couleur Pixabay

Taste 2024, l’evento food and beverage fiorentino giunto quest’anno alla sua 17esima edizione, si svolgerà dal 3 al 5 febbraio 2024 alla Fortezza da Basso. Lo slogan e filo conduttore di quest’anno è riassunto nel claim “Colors are served!” per mettere in evidenza come gli ingredienti protagonisti delle tavole siano simboli colorati che rappresentano la grande varietà di sapori che da sempre caratterizza il percorso espositivo di Taste. Sì perché questa manifestazione si configura come un percorso gustativo e una vetrina per esporre le eccellenze artigianali e le produzioni innovative in fatto di food, beverage e home design per la tavola. Quest’anno saranno più di 100 le aziende che si presenteranno per la prima volta a Taste.

Ma le novità non si fermano certo qui. Innanzitutto, grazie all’aggiunta del Padiglione delle Ghiaia, il percorso espositivo sarà nuovo e ampliato. Per l’edizione 2024 il tour partirà dal Piano Attico del Padiglione Centrale dove saranno protagonisti i salati. Il Piano Terra del Padiglione Centrale sarà caratterizzato da spazi più grandi e comodi che saranno riservati a una serie di prodotti per momenti speciali come colazioni, brunch e spuntini, oltre all’area Taste Tools dedicata agli accessori per la tavola e per la cucina, con particolare attenzione al lifestyle e alla tecnologia.

Nel Padiglione Cavaniglia ecco la grande selezione di dolci e il Taste Spirits: 24 etichette di gin, vermouth e amari rigorosamente artigianali. La nuova area speciale del Padiglione delle Ghiaia sarà dedicata invece alle attività collaterali come l’Unicredit Taste Arena con i Ring di Davide Paolini, talks ed eventi, oltre al ristorante a cura di “Filippo – Ristorante a Pietrasanta” e il Taste Shop dove fare shopping con i prodotti presentati in fiera. Inoltre, anche gli spazi dell’Area Monumentale della Fortezza dal Basso (Sala dell’Arco e Corridoio dell’Arco) ospiteranno iniziative e progetti speciali come quelli di Coldiretti per approfondire temi del settore agroalimentare. Unaprol, Fondazione Evoo School Italia e Consorzio dell’olio Toscano IGP organizzeranno masterclass e training.

L’eccezionale novità di Taste 2024

Tuttavia, la novità di Taste 2024 che sta facendo più chiacchierare è New Egg. Si tratta di un progetto portato avanti dall’azienda toscana Giannoni & Santoni e che si caratterizza per essere un pollaio domestico ma di design poiché porta la firma del duo artistico Vedovamazzei in un progetto a cura di Nicolas Ballario e con il prezioso contributo del produttore di uova di alta qualità Paolo Parisi. New Egg sarà esposto nella Sala della Volta della Fortezza.

La Fortezza dal Basso di Firenze

Fortezza dal Basso di Firenze
Credit Sansa55 Wikimedia Commons

Situata alle porte del centro storico di Firenze, in Viale Filippo Strozzi, la Fortezza dal Basso è oggi un importante complesso fieristico ed espositivo, sede di congressi ed eventi. Ma questo imponente e severo edificio in pietra risale all’età Rinascimentale, voluta da Alessandro de’ Medici e costruita da Pier Francesco da Viterbo e Antonio da Sangallo il Giovane tra il 1534 e il 1537. Si pose fin da subito come una fortezza grandiosa ed enorme per proteggere i Medici e la città, dopo l’Assedio di Firenze.

Potrebbe interessarti Le 6 cose da vedere a Firenze gratis

La sua funzione militare fu mantenuta anche durante il dominio lorenese. Fu poi destinata a spazio espositivo e per tale ruolo furono approntati lavori di ristrutturazione e ampliamento. La Fortezza dal Basso ospita anche una delle sedi dell’Opificio delle pietre dure con i suoi laboratori mentre nei giardini di Villa Contini Bonacossi è stato edificato il Palazzo dei Congressi.

Taste 2024 Firenze immagini e foto