Slow wine fair 2024: oltre 800 cantine e tre giorni dedicati al buon vino

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Si avvicina l’appuntamento con Slow wine fair 2024 a Bologna. Confermate già oltre 400 cantine che animeranno i tre giorni di kermesse internazionale dedicati al vino buono.

Slow wine fair 2024
Credit Quadronet_Webdesign Pixabay

Saranno tre giorni dedicati ai vini in tutte le loro sfaccettature, protagonisti assoluto della terza edizione di Slow Wine Fair, la manifestazione vinicola internazionale organizzata da BolognaFiere e SANA, Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, con la direzione artistica di Slow Food, in programma a Bologna dal 25 al 27 febbraio 2024. La terza edizione di Slow Wine Fair avrà come tema principe la fertilità del suolo e la sua importanza, dal punto di vista agricolo ma non solo.

Slow wine fair 2024 a Bologna: il programma della terza edizione

Slow wine fair 2024 a Bologna
Credit congerdesign Pixabay

Si preannuncia davvero ricco il programma di Slow Wine Fair. Oltre all’intenso calendario di conferenze con esperti del settore, sono confermate le Masterclass, le degustazioni guidate dedicate agli appassionati e ai professionisti del settore, per esplorare il panorama vinicolo italiano ed estero e l’affascinante mondo degli amari. Sono già oltre i 400 gli espositori selezionati da una apposita commissione, composta da esperti italiani ed esteri. Tra essi, un occhio di riguardo per chi produce biologico e biodinamico. Ma a febbraio a Bologna, si arriverà a superare le 800 cantine espositrici provenienti da tutte le regioni italiane e 20 paesi internazionali. Tra i produttori già confermati figurano presenze da territori classici come Austria, Francia, Spagna e Germania. Ma anche da quelli “giovani” come Argentina, Cile, Turchia, Georgia oltre che da Cina e Australia.

Potrebbe interessarti Bologna discoteche e locali notturni

Anche per la terza edizione di Slow wine fair 2024 c’è grande attesa per il premio Carta Vini Terroir e Spirito Slow, nato dall’intesa tra Slow Food e la Milano Wine Week. Vincitori del premio sono enoteche, bistrot, osterie, ristoranti, pizzerie che valorizzano e promuovono i vini di una delle categorie territoriali o tematiche in concorso. Nell’edizione 2024 saranno dodici: otto legate alle migliori selezioni territoriali, dall’Amarone alla Champagne, passando per Etna, Carso, Romagna, Rodano, Jura e Portogallo. Le altre quattro riguardano invece diversi temi come i vini provenienti da vitigni autoctoni, i vini certificati biologici o biodinamici, i vini che si distinguono per il rapporto qualità-prezzo e la migliore selezione di vini italiani buoni, e puliti all’estero.

Il tema della terza edizione 2024

drink-4075806_1280
Credit congerdesign Pixabay

Come abbiamo accennato, al centro della terza edizione della kermesse vi è il tema della fertilità del suolo e la sua importanza dal punto di vista agricolo e non solo. Spiega Federico Varazi, vicepresidente di Slow Food Italia: “Grazie alla vita nel suolo ogni vino rappresenta al meglio il significato della parola terroir. In quei primi 30 cm di terra si conserva il 30 per cento di tutta la biodiversità terrestre, un universo di simbiosi e interrelazione tra microrganismi, funghi e radici che consente alle viti di esprimere aromi specifici esclusivi. Ma il suolo è in grande pericolo. L’emergenza ambientale che lo riguarda è fra le più sottovalutate. Il 70 per cento di tutti i suoli europei è in uno stato di cattiva salute a causa dell’inquinamento, dell’urbanizzazione e del cambiamento climatico. Il suolo, come il cibo, deve essere considerato un diritto da garantire a tutti invece che una merce di scambio che sempre più spesso trasforma terreni agricoli e naturali in aree artificiali».

Visitare Slow wine fair 2024 informazioni utili

Slow wine fair 2024 si svolge a Bolognafiere, situata a nord del centro storico della città, nei padiglioni 15, 18 e 20, con i seguenti orari:

  • Domenica 25 febbraio dalle 12:00 alle 19:00
  • Lunedì 26 febbraio dalle 10:00 alle 18:00
  • Martedì 27 febbraio dalle 10:00 alle 16:00

Il 25 febbraio Slow Wine Fair sarà aperto a tutti gli appassionati e ai professionisti del vino, per i quali saranno disponibili banchi d’assaggio e degustazioni di migliaia di etichette esposte, delle quali potranno conoscere  i produttori. Sarà inoltre partecipare a convegni, incontri e Masterclass proposte. L’ingresso valido per domenica 25 febbraio costa 39€ e i biglietti sono acquistabili online oppure presso le casse fisiche. Le giornate del 26 e del 27 febbraio sono invece dedicate ai professionisti del settore come buyer, ristoratori, enotecari, importatori, distributori, cuochi, sommelier. Per maggiori informazioni e per consultare il programma completo visitare il sito web ufficiale slowinefair.slowfood.it

Potrebbe interessarti Visitare Bologna consigli

Bologna Slow wine fair immagini e foto