10 monumenti che portano fortuna: ecco quali visitare e toccare per avere un anno ricco di speranze

Autore:
Sara Perazzo
  • Dott. Storia Medioevale

Al mondo ci sono attrazioni che godono di una particolare fama beneaugurale, luoghi dove invocare la Fors Fortuna per un 2023 ricco di speranze e buone notizie. Ecco quali sono i 10 monumenti che portano fortuna.

10 monumenti che portano fortuna
Fontana di Trevi, Roma (ph credit Pixabay)

Monumenti portafortuna: quali sono e leggende

Un’usanza che negli ultimi tempi si sta diffondendo a macchia d’olio tra i viaggiatori è quello di toccare determinati monumenti sparsi in tutto il mondo nella credenza che tale gesto porti fortuna; stiamo parlando dei cosiddetti “viaggi scaramanzia”.

Ecco quali sono i “10 monumenti più toccati del mondo”.

Fontana di Trevi a Roma – Un classico dei classici. Si tratta del monumento portafortuna più famoso del mondo. A patto, però, che si seguano delle regole ben precise: voltare le spalle, chiudere gli occhi, lanciare una moneta con la mano destra verso il lato sinistro.

Santa Sofia a Istanbul – Simbolo della capitale turca, Santa Sofia è uno dei luoghi dalla fama beneaugurale più famosi. Secondo la tradizione, per vedere esauriti i propri desideri occorre infilare il pollice nel foro della Colonna piangente e far ruotare la mano attorno a esso in senso antiorario.

Toro di Wall Street a New York – L’imponente toro che domina Wall Street, opera dell’artista italo-americano Arturo Di Modica, è il monumento più scaramantico in assoluto, soprattutto in fatto di affari e dea bendata. Per ingraziarsi la fortuna, occorre sfregare con forza i suoi testicoli.

Potrebbe interessarti America Coast to Coast

Meridiano zero a Greenwich – Secondo la tradizione, stare in piedi sul meridiano all’Osservatorio astronomico Reale di Greenwich con una gamba nell’emisfero orientale e l’altra nell’emisfero occidentale porta fortuna e aiuta a far avverare i propri desideri.

Statua di San Giovanni Nepomuceno a Praga – Questa statua si trova sul celebre ponte San Carlo e ricorda San Giovanni che preferì essere annegato nella Moldava anziché rivelare al re il segreto della confessione della regina. Sembra che toccare la base della statua e la griglia nera con cinque stelle che raffigura il Santo che annega porti fortuna.

Taj Mahal ad Agra – Questo celebre monumento Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO fu fatto costruire dall’imperatore moghul Shah Jahan in memoria dell’amatissima moglie Mumtaz Mah. Ecco che allora il tempio è diventato un luogo per gli innamorati che desiderano rinnovare il loro pegno per un amore eterno.

Seno di Giulietta a Verona – Visitando il celebre cortile della casa di Giulietta a Verona si troverà la statua a lei dedicata. Secondo la tradizione toccarne il seno porterà fortuna in amore.

Toro in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano – Il mosaico posto sotto la cupola centrale ha fama beneaugurale ma solo se si calpestano i suoi testicoli con il piede destro, facendo tre giravolte su se stessi.

Statua del cavaliere Guidarello Guidarelli a Ravenna – La statua si trova nella Loggetta Lombardesca del Museo MAR e si dice che se una donna bacia le sue labbra marmoree andrà in sposa entro un anno. Oggi non è però possibile continuare la tradizione del bacio per preservare l’integrità dell’opera.

Fontana del Porcellino a Firenze – Si trova nei pressi della Loggia del Mercato Nuovo e da secoli esiste l’usanza di accarezzare il muso dell’animale e infilare una moneta nella sua bocca. Se la moneta cade nella grata in cui scorre l’acqua allora ci sono buone possibilità di essere soccorsi dalla fortuna.