Lappeenranta e Mikkeli viaggio conisgli


Lappeenranta e Mikkeli racconto di viaggio parte seconda

finlandia-Lappeenranta

3° giorno Lappenranta/Mikkeli

Lappeenranta guida, itinerario, cosa vedere e luoghi da visitare

Dopo un’ottima ed abbondante colazione siamo partiti per veder le cascate della Diga Imatrankoski (dista solo 7 km dalla città di Svetogorsk, che è in territorio russo) costruita sul letto vuoto del fiume Vuosky(tutto di granito rosa), queste cascate, le più grandi del mondo, vengono utilizzate sin dal 1928 per la produzione di energia elettrica.

Ci hanno detto che lo spettacolo è molto suggestivo quando, ogni giorno alle ore 19, la diga viene aperta e le acque fanno un salto di 18 metri formando delle rapide, il tutto accompagnato da una musica melodiosa.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Tappa successiva il Parco dello scultore Vejyo Ronkkonen, che è forse il più importante insieme di arte folcloristica contemporanea.

L’ingresso al parco è gratuito e lo scultore desidera che si visiti e si firmi il libro degli ospiti.

La prima scultura risale al 1961; oggi si possono ammirare 450 statue in cemento, compresi 200 autoritratti in diverse posizioni yoga.

lappeenranta-parco

Lo stesso giardino è un apparato iconografico, con piante esotiche ed effetti sonori prodotti da altoparlanti nascosti all’interno delle sculture.

Altro percorso fino all’istmo di Punkaharju costituito da strisce di terra circondate da un bellissimo paesaggio lacustre.

Di qui una corsa a Savonlinna, costruita su tante isole, per imbarcarci su un battello e fare una mini crociera sul Lago Saimaa.

pic_0200

ll tragitto è durato circa un’ora durante la quale nuvole minacciose si alternavano ad un sole tiepido.

Sia a destra che a sinistra si vedevano tanta vegetazione, alcune casette colorate e in fondo la sagoma del castello di Olavinlinna che abbiamo visitato dall’esterno, dopo il pranzo.

La Finlandia orientale è una regione che pullula di laghi, di vegetazione e di paesaggi che ci hanno lasciati a bocca aperta per la loro bellezza.

Dopo aver pranzato divinamente (quasi sempre salmone) siamo andati a piedi verso il castello medievale di Olavinlinna costruito a partire dal 1475 dal cavaliere Danese Erik Axelsson Tott allo scopo di proteggere in maniera strategica l’importante regione Savo da eventuali attacchi russi e dedicato ad Olof, un santo cattolico norvegese.

Oggi viene utilizzato per il Festival dell’Opera che dura un mese.

lappeeranta-castello2

Proseguendo il nostro viaggio in direzione di Mikkeli, abbiamo fatto una sosta a Puumala.

Pioveva a dirotto ma non faceva freddo e la nostra accompagnatrice ci ha condotti verso uno dei più lunghi ponti finlandesi il Ponte di Puumala.

Esso offre una vista mozzafiato sul lago Saimaa e sul villaggio sottostante.

Accanto al ponte sorge una torre alta 28 m su cui siamo siamo saliti con un ascensore.

In cima c’è un caffè da cui si può osservare il panorama sottostante.

lago-simma

Questa zona con i suoi 3000 km di costa ed un arcipelago con più di 1000 isole attrae molti turisti che vengono qui per godere le acque azzurre del lago, la pace, e la semplicità degli abitanti.

Risaliti sul bus ci siamo diretti alla nostra meta finale: Mikkeli (città moderna che un generale liberò dalla rivoluzione bolscevica).

Il viaggio continua…

Galleria foto Lappeeranta


Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta