Cosa vedere e cosa fare a Fiastra, il borgo marchigiano immerso nella storia e nella natura

Feliciana De Martis
  • Autrice viaggi e discipline umanistiche

Stai programmando una vacanza o una gita fuori porta a Fiastra? Questo meraviglioso borgo delle Marche è una vera e propria perla tutta da scoprire, ricca di attrazioni, luoghi di interesse e tantissimo verde dove rilassarsi o cimentarsi in avventurose esperienze. 

fiastra-lago-panorana


Visitare Fiastra: guida turistica

Fiastra è un borgo marchigiano in provincia di Macerata, viene definito comune sparso poiché si compone di numerose frazioni tra cui Acquacanina, Collesanto, Polverina, San Lorenzo al Lago ed altre ancora.

Questo piccolo borgo di poco più di 600 abitanti sorge ad oltre 700 m s.l.m. nell’Appennino Marchigiano all’interno del territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Le origini di Fiastra sono davvero antiche, come testimoniano i reperti archeologici raccolti nel corso degli anni. Pare infatti che qui vi fossero degli insediamenti umani fin dal neolitico, molto probabilmente per via della ricchezza del territorio in fatto di boschi, radure e corsi d’acqua.

fiastra

Fiastra: luoghi di interesse ed attrazioni

Visitare Fiastra è l’occasione ideale sia per rilassarsi immersi in un contesto naturalistico ed urbano a misura di famiglia dove la vita scorre lenta e dove è possibile immergersi a pieno nell’atmosfera del posto. A tal proposito consigliamo ovviamente di non perdere i piatti tipici della tradizione locale.

Ma non è tutto qui: anche chi adora l’avventura, la natura e le escursioni può contare su un’offerta di attività davvero molto interessante.

Inoltre, il Lago di Fiastra è in parte balneabile, per cui durante la bella stagione è davvero la meta perfetta dove trascorrere qualche ora al riparo dal caldo.

fistra-riserva-naturale-abbazia

Escursione al Lago di Fiastra

Una delle attrazioni più importanti del borgo, che conferisce allo stesso un profilo davvero unico, è il Lago di Fiastra. Questo lago artificiale è il bacino idroelettrico più grande della regione.

Le attività legate al Lago di Fiastra sono davvero moltissime e sono adatte proprio a tutti, ognuno infatti troverà facilmente quella che preferisce. Dalle semplici passeggiate alla scoperta della natura del posto, sino a giornate in spiaggia o sport di ogni tipo.

Il lago è balneabile nei tratti segnalati ed è possibile usufruire sia di spiagge libere e sia di spiagge private ben attrezzate, oltre che di un’area dog-friendly.

Per quanto riguarda gli sport, presso il Lago di Fiastra ci si può cimentare in attività come percorsi in mountain bike, nordic walking, pesca, vela, canoa e parapendio.

fiastra-lago

Abbazia – Fiastra

L’Abbazia di Chiaravalle è uno degli edifici monastici più importanti ed interessanti delle Marche ed è stato costruito nella bassa Valle del Fiastra.

Questo bellissimo edificio religioso, dedicato a Santa Maria, si presenta con una straordinaria architettura romanico-gotica e, oltre alla varie opere dal notevole valore storico ed artistico, dispone di un chiostro davvero straordinario.

Non perdete l’occasione di scoprire le meraviglie della Riserva Naturale dell’Abbazia di Fiastra.

fiastra-abbazia

Castello Magalotti e Chiesa di San Paolo – Fiastra

Castello Magalotti, già Castrum Flastrae, consiste in un agglomerato di edifici situati sul colle di San Paolo fin da prima del IX secolo.

Ad oggi non resta molto dell’antico castello, si sa però che era costituito di 7 torrioni e un maschio tondeggiante. Nel medesimo luogo sorge la Chiesa di San Paolo, un edificio dall’assetto romanico a tre navate situato al centro del castello con funzione di chiesa castellare.

fiastra-chiesa-san-paolo

Grotta dei Frati e Gole del Fiastrone – Fiastra

Bella bellissima valle del torrente Fiastrone è possibile ammirare uno scenario naturalistico incredibile dove la Grotta dei Frati e le Gole del Fiastrone sono tra le principali attrazioni.

grotta dei frati

Nota anche come Grotta dei Partigiani poiché nell’ultimo conflitto mondiale al suo interno si sono rifugiati gli uomini della resistenza, la Grotta è un complesso di tre grotte di origine carsica. L’appellativo “dei Frati” si deve al fatto che qui si stabilì, attorno all’anno mille, una colonia di Benedettini prima e di Francescani in seguito.

Le Gole del Fiastrone sono attraversate dall’omonimo fiume e rappresentano uno degli ambienti naturali più belli dell’intera regione, in un contesto selvaggio e lontano dall’impronta dell’uomo.

Attenzione all’accesso alle gole poiché attualmente non è consentito se non in compagnia di una guida autorizzata.

gole del fiastrone

Museo del Camoscio – Fiastra

Presso il Centro Visita del Parco Nazionale dei Monti Sibillini di Fiastra, in località Cupolo, è possibile visitare il Museo del Camoscio, uno spazio dedicato a questa specie che a partire dal 2008, dopo una lunga assenza, è tornata a popolare i Monti Sibillini.

Il museo ricrea i diversi habitat del camoscio attraverso percorsi educativi ed espositivi anche per mezzo di video ed altri supporti multimediali.

Per queste ragioni, trattandosi comunque di un percorso interattivo, è molto apprezzato anche da parte dei bambini che ne restano inevitabilmente affascinati e che possono imparare divertendosi.

fiastra-museo-camoscio

Lame Rosse – Fiastra

Le Lame Rosse sono delle stratificazioni di roccia caratterizzati da una particolare struttura a forma di pinnacoli e torri, che si trovano nella frazione di San Lorenzo al Lago del Comune di Fiastra, sopra l’omonimo lago.

Proprio dal Lago di Fiastra è possibile raggiungere a piedi le Lame Rosse percorrendo un cammino lungo 7 km con un dislivello di 200 m non particolarmente impegnativo e dunque adatto a tutti coloro che sono pratici in lunghe camminate. Complessivamente, il tempo di percorrenza stimato è di circa 3h/3h30 andata e ritorno.

Lungo il cammino si possono ammirare tratti ricchi di folta vegetazione, suggestivi scorci sul lago e paesaggi caratterizzati dal tipico colore rosso delle Lame.

fistra-lame-rosse

Fiastra: immagini e foto